IN ONDA

Playlist musicale


Raccolta di brani italiani e stranieri ! tutte le ultime uscite musicali in un programma veloce e brillante


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Violenza di genere, gli orientamenti in materia della Procura dell’Umbria

Written by on 21/08/2023

Violenza di genere, gli orientamenti in materia della Procura dell’Umbria

"Perseguire una uniformità di azione" sottolinea il Procuratore Sottani. Dal distretto della nostra regione 487 misure sono state ottenute in un anno per reati 'codice rosso'

21/08/2023

violenza di genere

Costituita una rete di prevenzione del fenomeno tra i Comuni di Perugia, Corciano, Torgiano

L’esigenza di un’attività non solo repressiva in tema di violenza di genere per reati da codice rosso, ma di convinta promozione di una cultura di prevenzione verso fattispecie delittuose particolarmente odiose e sintomatiche di una cultura sessista e maschilista tuttora difficile da stroncare. 

Questo, è quanto viene sottolineato dalla Procura Generale dell’Umbria, che a quattro anni dall’entrata in vigore delle norme fa il punto sulla materia e detta gli orientamenti per gli uffici del distretto.

In una nota il Procuratore Generale Sergio Sottani, ricorda l’importanza di perseguire una uniformità di azione, ribadendo l’esigenza di un costante impegno del pubblico ministero nel monitoraggio dei vari procedimenti, per cogliere indici di rischio e dando impulso di ufficio all’attività della polizia giudiziaria, vigilando affinché sia data scrupolosa attuazione alle direttive, compresa la tempistica degli accertamenti.

In particolare, tra gli ambiti di intervento la Procura Generale prende in considerazione il fatto che in vari casi sono i referti medici e le segnalazioni della Polizia giudiziaria alla Procura della Repubblica, di interventi di pattuglie per liti familiari o eventi simili, a fornire importanti notizie di reato, non procedibile di ufficio, per lesioni, minacce anche aggravate, percosse, violenza privata o altri.

“Nel caso, frequente -spiega- di assenza di querela della parte interessata, si pone in primo luogo il problema della iscrizione della segnalazione nel registro delle notizie, ovvero in quella dei fatti non costituenti reato”.

In un anno 487 misure cautelari emesse in Umbria per reati di violenza di genere

Da giugno 2022 a luglio 2023 per i reati codice rosso, quelli contro le donne o in famiglia, dalle Procure del distretto dell’Umbria sono state chieste ed ottenute quattrocentottantasette misure cautelari.

In particolare, quella di Perugia ha ottenuto duecentonovantasette misure cautelari personali, che comprendono custodia in carcere, arresti domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico, obbligo di dimora e divieto di avvicinamento. In particolare, sono state emesse trentuno custodie cautelari in carcere, due in luogo di cura, cinquantadue arresti domiciliari e dieci domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico.

La Procura di Terni, ha chiesto ed ottenuto centoventisei misure cautelari personali, di cui  quarantaquattro custodiali, oltre a quattro di sicurezza. La Procura di Spoleto, nel 2022, ha chiesto ed ottenuto sessantaquattro misure cautelari, di cui undici in carcere e quarantuno non custodiali.

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist