IN ONDA

InBlu2000

Programmi del circuito nazionale

InBlu2000 è l’emittente della Conferenza episcopale italiana del cui circuito fa parte anche Umbria radio. Da radio InBlu arrivano i radiogiornali [...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

Manifestazione per la pace a Perugia: fermate la guerra

Written by on 24/10/2022

Manifestazione per la pace a Perugia: fermate la guerra

Perugia scende in piazza per la pace: fermate la guerra, subito i negoziati.

24/10/2022

Manifestazione per la pace a Perugia: fermate la guerra. Anche Perugia ha risposto presente ed è scesa in piazza nella giornata di domenica 23 ottobre, precisamente nel centro storico, in Piazza Italia. Oltre settanta realtà tra sindacati, associazioni e partiti politici hanno aderito all’iniziativa e si sono ritrovati in piazza. In tante altre piazze italiane, nel fine settimana del 21-23 ottobre, i cittadini hanno accolto l’invito di Europe for peace: scendere in piazza per ricordare l’urgenza della pace.

Europe for peace è una coalizione formata dalle principali reti per la pace in Italia con l’adesione di centinaia di organizzazioni. La richiesta del popolo della pace è chiara: un cessate il fuoco immediato affinché si giunga ad una conferenza internazionale di pace. Un week and che anticipa la  manifestazione nazionale della Pace a Roma, prevista per il 5 novembre, a cui già hanno aderito centinaia di realtà, tante anche dall’Umbria.

Dalla Tavola della pace ad Emergency Perugia: ecco i presenti

Il popolo della pace a Perugia non ha colore. Tante le realtà, le associazioni e i moviementi scesi in piazza per la manifestazione. “Il rifiuto della guerra è trasversale – ha detto Brunella Bellucci di Emergency Perugia ai nostri microfoni -, sono tante le realtà e quindi i cittadini che chiedono il “no” alla guerra. Siamo davvero contenti di vedere un popolo della pace così variegato che testimonia, con le proprie specificità, il desiderio di fermare la guerra. Questa in Ucraina è solo l’ultima di tante guerre che sono in atto, noi vogliamo la fine di tutte”.

Per fermare la guerra non si può fare la guerra, questo è stato il grido comune dei pacifisti a Perugia. La piazza ha ribadito il bisogno di una risposta politica, diplomatica e condivisa a livello europeo ed internazionale. Tematiche care anche alla Tavola della pace ed al coordinamento della Marcia Perugia-Assisi, rappresentate da Flavio Lotti, presente anche lui in piazza a Perugia e attivo nell’organizzazione della manifestazione nazionale. “Dobbiamo renderci conto del pericolo che stiamo correndo – ha detto Lotti -, in Ucraina tutti i giorni muoiono donne, uomini e si distruggono interi paesi. Anche noi, solo duemila chilometri più distanti, stiamo pagando il prezzo altissimo di questa guerra. I rappresentati politici nazionali ed internazionali devono fare l’impossibile per ritrovare la via della pace. Il grido di speranza di chi oggi sta sotto le bombe è stato ascoltato in piazza a Perugia e deve essere ascoltato, ancora meglio, il 5 novembre a Roma”.

Pronti per il 5 novembre a Roma

Le varie iniziative nelle piazze italiane anticipano la Manifestazione nazionale per la pace in programma per sabato 5 novembre a Roma. Centinaia di realtà hanno già aderito all’appello dell’appuntamento romano, tante anche dall’Umbria. Il concentramento della manifestazione avverrà alle ore 12.00 di sabato 5 in Piazza della Repubblica, a Roma. Dopodiché partirà il corteo che arriverà in Piazza San Giovanni e, dal palco predisposto, la manifestazione proseguirà fino alle 17.00.

Per eventuali possibilità di spostamento organizzato dall’Umbria è possibile monitorare il sito in aggiornamento perlapace.it. Tutte le ulteriori informazioni sulla manifestazione nazionale sono invece reperibili al sito retepacedisarmo.org.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist