Infiltrazioni ‘ndranghetiste in Umbria, De Luca (M5S): “Subito legge su appalti”. Squarta (FdI): “Serve Commissione antimafia”

Written by on 12/12/2019

Infiltrazioni ‘ndranghetiste in Umbria, De Luca (M5S): “Subito legge su appalti”. Squarta (FdI): “Serve Commissione antimafia”

12/12/2019

i banchi della giunta regionale

PERUGIA – “Le cosche della ‘Ndrangheta hanno messo le mani sull’Umbria, ormai ci troviamo di fronte ad un fatto compiuto”, lo afferma il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Thomas De Luca, secondo il quale “ad oggi le mafie, la ‘ndrangheta, in Umbria non vengono ad uccidere. Vengono a fare affari. L’ex Procuratore capo di Perugia Luigi De Ficchy, recentemente ha affermato che ‘in Umbria è in corso una lenta penetrazione della criminalità organizzata, seppure qui la mafia non uccida e non controlli il territorio, si impegna comunque a controllare le attività economiche infiltrandosi anche in appalti e concessioni’”.

Riparte la Commissione De Luca rimarca che, stamattina, “all’unanimità, in conferenza dei capigruppo abbiamo deciso di riattivare e prendere in mano la relazione finale della Commissione regionale d’inchiesta ‘analisi e studi su criminalità organizzata, infiltrazioni mafiose, tossicodipendenze, sicurezza e qualità della vita’. Per dare risposte concrete in materia, la nuova Assemblea legislativa dovrà prioritariamente approvare una nuova legge sugli appalti, che renda il territorio umbro ostile ed immune ad ogni forma di permeabilità alla criminalità organizzata”. “Dobbiamo raccogliere le criticità sottolineate – spiega il capogruppo pentastellato – ed attivarci subito per non disperdere i frutti del lavoro di questi anni. L’Umbria non ha gli anticorpi per confrontarsi con le dinamiche della macrocriminalità. La crisi economica – conclude – espone sempre di più le imprese, i cittadini e gli enti pubblici al rischio di infiltrazioni. Dobbiamo creare una cultura della legalità, partendo dal lavoro esistente e dai dati. Per questo dobbiamo metterci subito al lavoro”.

Squarta L'”immediata istituzione della Commissione speciale sulla criminalità organizzata e le mafie per dare un forte contributo politico-istituzionale alle attività di contrasto e prevenzione del fenomeno delle infiltrazioni della criminalità organizzata e mafiosa nel tessuto socio-economico umbro”. Il presidente dell’Assemblea legislativa umbra, Marco Squarta, ha reso noto che nella riunione odierna la Conferenza dei capigruppo ha condiviso la necessità di istituire anche nella 11/a Legislatura l’organismo di indagine. L’organismo – secondo Squarta è “una prima risposta a chi vuol mettere a rischio la civile convivenza della nostra comunità regionale”. L’opportunità e l’urgenza di attivare di nuovo la Commissione antimafia regionale – riferisce una nota della Regione – è stata condivisa dai capigruppo presenti che già in una precedente riunione avevano iniziato a lavorare intorno ad una proposta. I rappresentanti dei gruppi si sono impegnati a formalizzare entro brevissimo tempo all’Ufficio di presidenza un documento unitario che permetterà all’organo di governo dell’Assemblea legislativa di attivare le procedure previste dagli articoli 54 dello Statuto e 34 del Regolamento per la costituzione della Commissione. “Quello delle infiltrazioni della criminalità organizzata e mafiosa in Umbria – ha sottolineato il presidente Squarta – è un grave problema che ormai da anni si manifesta con una elevato livello di gravità, come purtroppo confermato dai recenti fatti di cronaca che rivelano la preoccupante presenza in Umbria delle mafie”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist