IN ONDA

Playlist musicale


Raccolta di brani italiani e stranieri ! tutte le ultime uscite musicali in un programma veloce e brillante


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Perugia – Venezia 2-1. Grifo fulminante in avvio e bravo a gestire una vittoria fondamentale

Written by on 19/12/2022

Perugia – Venezia 2-1. Grifo fulminante in avvio e bravo a gestire una vittoria fondamentale

Dalla nebbia spunta Lisi ed il Perugia, convinto e facilitato dalla doppietta dell'esterno, torna alla vittoria in campionato

19/12/2022

Dalla nebbia spunta Lisi ed il Perugia, convinto e facilitato dalla doppietta dell’esterno, torna alla vittoria in campionato. La gara, subito in discesa per l’uno due nel primo quarto d’ora scivola via senza patemi, se si esclude il gol in pieno recupero, per il Grifo che si rilancia in classifica rimanendo aggrappato al treno salvezza.

LE FORMAZIONI

Castori deve fare i conti con la squalifica di Paz e con le ricadute di Beghetto e Matos, mentre Di Carmine si allena ma non è ancora disponibile per una maglia da titolare. Il tecnico marchigiano sceglie obbligatoriamente Lisi per la fascia sinistra con Casasola a destra, confermando la difesa a tre con Dell’Orco, Curado e Sgarbi davanti a Gori. A centrocampo la vera novità con Luperini preferito a Kouan dal primo minuto a completare il reparto con Bartolomei e Santoro. In attacco via libera alla stessa coppia di Cagliari con Olivieri al fianco di Strizzolo.

Dall’altra parte Vanoli, in striscia positiva da 4 gare su 4 dirette, si affida alla vena di Pohjanpalo e Jonsen, supportati da Crnigoj.

LA CRONACA

Partenza volenterosa del Perugia che nella nebbia del Curi guadagna subito due corner senza però poterli sfruttare. All’8 i Grifoni mettono a frutto la pressione con Lisi che defilato sulla sinistra pennella un cross che Candela devia disegnando una traiettoria che scavalca Joronen e si insacca alle sue spalle.

La partita si infiamma con il Venezia che tenta una reazione concedendo spazi ad un paio di contropiede di Olivieri non sfruttati.

Il Venezia sembra in difficoltà nel difendere la velocità di Olivieri e compagni e al 15′ Lisi recupera una palla al limite portandosela avanti con il petto e dal limite scaraventa in porta un destro chirurgico che supera Joronen e si infila sotto l’incrocio scaldando definitivamente il pubblico perugino che esplode.

Dopo la fiammata iniziale il ritmo si abbassa improvvisamente, il perugia rifiata e il Venezia prova ad uscire anche se con poca convinzione. Al 29′ deviazione provvidenziale di Sgarbi su un buon cross dalla sinistra di Haps che mette qualche brivido a Gori.

Scampato il pericolo i Grifoni si fanno vivi di nuovo in attacco con un colpo di testa di Curado che viene provvidenzialmente deviato in angolo. Poco dopo altra buona azione del Perugia che porta al tiro Santoro che però colpisce male.

Nel finale di tempo non ci sono altre emozioni e si va dunque al riposo con il doppio vantaggio del grifo firmato Lisi.

Si riparte senza cambi e con il Perugia che cerca di chiudere tutte le linee di passaggio. Al 5′ ennesimo recupero palla di Luperini che entra in area defilato sulla destra e incrocia un tiro potente che Joronen fatica a contenere. Stessa sorte un minuto dopo per il destro di Crnigoj neutralizzato da Gori.

All’11 occasione clamorosa per il Venezia sotto porta ma nella mischia da pochi passi il pallone finisce sul fondo di poco alto con una deviazione biancorossa.

Si rivede il Perugia al 20′, dopo una lunga fase di contenimento. Staviolta è Bartolomei a provarci dal limite ma il tiro, non fortissimo viene deviato da Joronen che si allunga sulla sua sinistra.

Dall’altra parte è Novakovich, subentrato a Crnigoj, tenta di girarsi in area ma la conclusione è centrale. Castori intanto fa rifiatare Strizzolo e Lisi, che esce tra gli applausi, mettendo in campo Rosi e Di Serio.

Al 34′ contropiede di Di Serio sulla destra, cross basso e conclusione a lato di Olivieri che tocca il suo ultimo pallone della gara prima di lasciare il posto a Kouan.

Il Grifo con il solo Di Serio in avanti gestisce il risultato e concede agli ospiti solo un sinistro di Pierini troppo centrale per impensierire Gori.

In pieno recupero però sull’ennesimo pallone lanciato in area Pohjanpalo mette dentro di destro il pallone dell’1 a 2, ma non c’è più tempo per riaprire una gara meritatamente vinta dal Perugia.

 

EL PAGELLE

Gori – 6,5 – Lungamente inoperoso e solitario nella nebbia. Bravo sul destro dal limite di Crnigoj

Sgarbi – 6,5 – Bravo su Pohjanpalo che viene neutralizzato, almeno fino al recupero.

Curado – 6,5 – Puntuale in anticipo e in chiusura. Si prende cura di Johnsen con successo

Dell’Orco – 6,5 – Torna ad appoggiare il gioco sulla sinistra con continuità

Casasola – 6 – Gara accorta senza sbavature

Luperini – 6 – Bravo in interdizione, meno in propensione offensiva, ma è la sua miglior gara del campionato

Bartolomei – 6,5 – Vince tutti i duelli a centrocampo. prova anche la via della porta da lontano.

Santoro –  6,5 -Più a suo agio con Lisi ai fianchi. I due duettano che è una meraviglia soprattutto nella pria frazione

Lisi – 7,5 – Se il primo gol è fortunoso, il secondo è un capolavoro. Si fa trovare prontissimo al rientro da titolare dopo tanto tempo

Strizzolo – 5,5 – Non è brillantissimo e viene spesso anticipato

Olivieri – 6,5 – La difesa ospite non ce la fa a contrastare la sua velocità. Sta bene e si vede

 

Di Serio – 6 – Si propone in un paio di circostanze nel finale quando sorregge da solo l’attacco

Rosi – 6 – L’esperienza del numero 2 per difendere il risultato

Kouan – sv

Iannoni – sv


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist