IN ONDA

logo di umbria radio z generation e immagini di giovani

Z GENERATION

Z GENERATION

       


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Frantoi Aperti, 25 anni in Umbria all’insegna dell’eccellenza

Written by on 25/11/2022

Frantoi Aperti, 25 anni in Umbria all’insegna dell’eccellenza

La rassegna dedicata all'olio evo Dop festeggiata al Salone d’Onore di Palazzo Donini a Perugia

25/11/2022

25 anni di frantoi aperti

I partecipanti alla celebrazione per i venticinque anni di Frantoi Aperti

Frantoi aperti in Umbria, celebra  i suoi primi venticinque anni. La manifestazione organizzata dall’Associazione Strada dell’olio e.v.o. Dop Umbria, è stata festeggiata in un incontro al Salone d’Onore di Palazzo Donini a Perugia che si è svolto nel pomeriggio di giovedì 24 novembre, alla presenza della presidente della Regione Donatella Tesei.

“Un evento -ha ricordato la governatrice- precursore della promozione integrata delle eccellenze agroalimentari, portato avanti con coraggio dai produttori e da coloro che negli anni si sono fatti carico di organizzarlo, comunicarlo e valorizzarlo a livello anche culturale, fino a farlo diventare quello che è oggi, il primo evento in Italia volto a generare e sviluppare il cosiddetto turismo dell’olio“.

A tracciare un bilancio di questi venticinque anni, di Frantoi Aperti è stato Paolo Morbidoni, presidente della Strada dell’Olio e.v.o. Dop Umbria che ha ricordato come sia cambiata l’olivicoltura umbra.

“Alla sua nascita non c’era la Dop -ha spiegato- si cominciava la raccolta a fine novembre, si mettevano le olive nei sacchi di iuta, ancora in tanti frantoi erano le grandi macine di pietra a scandire i tempi di lavorazione e si prendeva spesso l’olio sfuso, in contenitori molte volte improvvisati. In quegli anni, in quell’incubatore di idee che è stato per diversi anni il Centro Agroalimentare dell’Umbria guidato dall’imprenditore Marco Caprai, è nato l’embrione di Frantoi Aperti per come lo conosciamo oggi.

Aprire i frantoi in quegli anni sembrava un’eresia: luoghi spesso impreparati all’accoglienza di visitatori, opifici senza fronzoli, grigi e impregnati di odori acri di morchie, pensati solo per estrarre e conservare olio.

All’inizio Frantoi Aperti era tutto concentrato in un unico fine settimana di novembre diventato poi un mese di eventi dal 2009, un intero mese in autunno in cui i riflettori sono puntati su tutto il territorio regionale.

Un successo per Frantoi aperti consolidato nel tempo

Venticinque anni sono un traguardo considerevole  -ha proseguito Morbidoni- evento che non solo ha fatto da apripista alle prime esperienze di turismo dell’olio a livello nazionale, ma che è stato un vero e proprio incubatore di format che si sono consolidati nel tempo, che hanno fatto della contaminazione di linguaggi e di arti un modello che ha un po’ rivoluzionato l’idea delle manifestazioni dedicate all’olio.

Non solo momenti di folklore e degustazione confinati in ambito locale, ma un vero e proprio contenitore culturale che promuove l’Umbria dell’Olio nel suo complesso, accompagnando l’evoluzione delle imprese e dei territori con una comunicazione fortemente innovativa”.

L’incontro, è stata anche l’occasione per lanciare il nuovo appuntamento, ideato dall’Associazione Strada dell’Olio e.v.o. Dop Umbria, de La Grande Pedalata lungo la Fascia Olivata Assisi – Spoleto, evento itinerante per le due ruote, organizzato per il 2023 in collaborazione con FIAB Umbria, Ciclostorica La Francescana.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist