Covid, aumentati i controlli a Magione dopo l’incremento del numero di contagi

Written by on 24/01/2021

Covid, aumentati i controlli a Magione dopo l’incremento del numero di contagi

Il provvedimento, è stato preso dopo una riunione tecnica interforze voluta dal Questore di Perugia. La presidente del consiglio comunale, a difesa dell'operato del sindaco Chiodini

24/01/2021

Aumentati i controlli a Magione dopo l'incremento del numero di contagi da Covid-19

MAGIONE- Sono aumentati i controlli nel Comune di Magione, su disposizione del Questore di Perugia, Antonio Sbordone, dopo l’incremento del numero di contagi da Covid-19 che ha interessato negli ultimi giorni il territorio. La decisione, è stata presa a margine di una riunione tecnica interforze che si è tenuta nella mattinata di sabato 23 gennaio. Il provvedimento, si è reso necessario a seguito della presenza di un focolaio di circa duecento persone, cinquanta delle quali ospiti di una residenza per anziani.

Nel corso dell’incontro, che si è svolto nella sede della Compagnia dei Carabinieri di Città della Pieve, ha riferito una nota della Questura del capoluogo umbro, non sono state segnalate particolari criticità per quello che riguarda gli assembramenti.

Mappate le aree maggiormente sensibili a possibili inosservanze alle normative anti-Covid, verranno incrementati i servizi su strada anche attraverso l’aumento dei posti di controllo in ingresso e in uscita dal comune, una strategia utile ad alzare la visibilità delle pattuglie sul territorio come prima forma di prevenzione. Verranno anche svolti controlli all’interno di supermercati e centri commerciali, finalizzati a sensibilizzare gli esercenti a predisporre concrete misure di prevenzione, prima fra tutte il contingentamento degli ingressi.
“È avvilente ascoltare e leggere dichiarazioni che mettono in discussione l’operato del sindaco Giacomo Chiodini. Stiamo vivendo un momento complesso che, solo per il dolore e le difficoltà economiche che il Covid sta portando in tante famiglie, nonché per la crisi economica che sta mettendo in ginocchio imprese, attività turistiche e pubblici esercizi, dovrebbe renderci più attenti nell’emettere giudizi, nel giocare con la serietà delle persone e nel fare critiche avventate”.
È quanto affermano oggi in un comunicato Daniele Raspati, presidente del consiglio comunale di Magione e la capogruppo Cristina Tufo.

“La superficialità di giudizio e la strumentalizzazione dei fatti -proseguono- sono sempre poco accettabili ma diventano insopportabili quando in gioco c’è il futuro di un paese sia dal punto di vista sanitario che economico. Non dobbiamo, e non vogliamo, essere noi a difendere l’operato del sindaco svolto sempre in accordo con Giunta e consiglio. Per lui parlano il lavoro continuo fatto di concerto con le istituzioni superiori, le Forze dell’ordine, i presidi sanitari, il contatto giornaliero con le persone ricoverate, i rapporti serali e quelli settimanali sulla situazione sanitaria.

Una quotidiana disponibilità che arriva fin quasi alla totale cancellazione di una vita privata per questa emergenza sanitaria.

Gli attacchi fatti da chi gioca a fare politica-concludono- non offendono chi è consapevole che sta lavorando seriamente per gli altri, ma chi vive situazioni difficili per motivi di salute o economici. Per questo sostenere l’operato del sindaco significa per noi sostenere tutto il paese”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist