IN ONDA

InBlu2000

Programmi del circuito nazionale

InBlu2000 è l’emittente della Conferenza episcopale italiana del cui circuito fa parte anche Umbria radio. Da radio InBlu arrivano i radiogiornali [...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Cosenza – Perugia 0-0. Il Grifo spreca nel primo tempo, poi rischia grosso

Written by on 04/12/2022

Cosenza – Perugia 0-0. Il Grifo spreca nel primo tempo, poi rischia grosso

Un tempo per parte per Cosenza e Perugia che si dividono la posta dopo una partita tecnicamente scadente

04/12/2022

Un momento della partita

Un tempo per parte per Cosenza e Perugia che si dividono la posta dopo una partita tecnicamente scadente e vissuta a sprazzi dal punto di vista dell’agonismo.

Il Perugia spreca troppe occasioni nel primo tempo e poi subisce il ritorno dei calabresi che si divorano un gol con Venturi e colpiscono un palo con Calò.

Biancorossi sempre ultimi in classifica ma di nuovo staccati dalle contendenti per la salvezza di ben 3 punti.

LE FORMAZIONI

Assente Olivieri per infortunio oltre ai soliti Matos e Struna, Castori sceglie di Serio per far coppia con Di carme in attacco. Per il resto confermata la formazione vittoriosa contro il Genoa con Gori in porta, difesa a 3 con Sgarbi, Curado e Dell’Orco, a centrocampo Casasola e Paz sulle corsie, mentre al centro Bartolomei è affiancato da Kouan e Santoro.

Dall’altra parte si rivede il gioiellino Florenzi a centrocampo, mentre in attacco Viali sceglie Zilli per affiancare Larrivey. Alle loro spalle l’ex trequartista del Perugia D’Urso.

LA CRONACA

Inizio di gara equilibrato con tanti palloni aerei e poche trame offensive da entrambo le parti. Al 5′ Paz si accentra dalla sinistra ma la conclusione quasi dal limite è altissima e finisce in curva.

Il Perugia fa comunque la partita mantenendo spesso il possesso di palla e costringendo il Cosenza a coprirsi.

All’11’ contropiede biancorosso con Di Carmine che galoppa verso l’area, ma poi conclude a giro alto sopra la traversa. Un paio di minuti e sulla seconda palla consecutiva recuperata da Santoro è Bartolomei a tentare il destro troppo centrale.

Dopo il primo quarto d’ora si invertono le cose con il Cosenza che inizia ad alzare il baricentro e il Grifo che agisce di rimessa in un contesto comunque di assoluto equilibrio.

Al 27 ‘ occasione ancora per Di Carmine che riceve un cross rasoterra di Santoro e calcia col piatto dal centro dell’area trovando pronto alla parata Marson.

Al 36′ mischia in area biancorossa con Zilli che si ritrova la palla buona sui piedi ma commette fallo su Curado che lo aveva anticipato.

Al 41′ gol divorato da Kouan che, servito dopo una sontuosa uscita di Sgarbi in anticipo, si presenta davanti a Marson ma calcia addosso al portiere da posizione favorevolissima.  Poco dopo è Paz ad avere la palla buona per calciare in area ma la conclusione è ancora a lato.

Allo scadere Bozza conclude verso la porta con Gori che ribatte ma il gioco era fermo.

Si va dunque negli spogliatoi con il risultato di parità e tanti rimpianti per le occasioni sprecate dal Perugia.

Si riparte don due novità, Beghetto per Paz e Strizzolo per uno spento Di Serio.

Dopo qualche minuto di stasi Casasola trova una buona traccia per Di Carmine il cui cross basso verso Kouan non trova la conclusione per la chiusura di Vaisanen alla disperata in angolo.

Ancora Vaisanen protagonista al 9′ con una deviazione involontaria all’indietro che sfiora il palo. Melchiorri intanto rileva Di Carmine e dopo un minuto si avvita di testa in area su cross di Beghetto ma la palla è fuori. Dentro anche Luperini per Kouan.

Alla mezzora clamorosa occasione per il Cosenza con Venturi che non sfrutta un affondo sulla sinistra di Florenzi calciando a lato da buona posizione in area piccola.

Castori chiude i suoi cambi togliendo dal campo un acciaccato Bartolomei ed inserisce Iannoni. Il Perugia però si abbassa e soffre e al 37’ Calo con un tocco delizioso colpisce il palo con Gori battuto.

Il Cosenza ci crede mentre i Grifoni tirano i remi in barca accontentandosi di un punto che alla fine arriva ma che serve a poco.

LE PAGELLE

Gori – 5,5 – Poco impegnato nel primo tempo. Nella ripresa perde un pallone che poteva essere pericolosissimo ma che Larrivey non sfrutta

Sgarbi – 6,5 – Serve a Kouan l’occasione migliore del primo tempo. Sempre puntuale su Larrivey

Curado – 6 – Prestazione di sostanza senza sbavature

Dell’Orco – 6 – Esce spesso su D’Urso e appoggia a sinistra con precisione

Casasola – 5,5 – Ha tanto spazio a destra ma sbaglia troppi cross nel primo tempo. Qualche sprazzo nella ripresa

Kouan – 5,5 – Penalizzato dal gol divorato nel finale di tempo

Bartolomei – 6 – Non brillantissimo ma tiene bene le redini del centrocampo fino all’uscita dal campo per infortunio

Santoro – 6  – Buona prova in fase di interdizione ma soprattutto nel ribaltamento dell’azione e nelle idee offensive. Cala molto nella ripresa finendo in apnea

Paz – 5,5 – Tanta corsa ma troppa imprecisione tecnica anche al tiro

Di Carmine – 5,5 – Ha un paio di buone occasioni ma manca il cinismo del bomber

Di Serio – 5 – Sempre anticipato dagli avversari, non riesce neanche a far valere la sua velocita. Castori lo toglie dopo 45 minuti

 

Strizzolo – 5 – Falloso e sempre in ritardo

Beghetto – 5,5 – Non incide come vorrebbe Castori e si perde per due volte Venturi in area

Melchiorri – 6 – Ci prova come sempre con la solita caparbietà ma non è assistito dai compagni

Luperini – 5 – Non trova una posizione e concede troppi spazi al centrocampo dei padroni di casa

Iannoni – sv

 

 

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist