IN ONDA

InBlu2000

Programmi del circuito nazionale

InBlu2000 è l’emittente della Conferenza episcopale italiana del cui circuito fa parte anche Umbria radio. Da radio InBlu arrivano i radiogiornali [...]


Info and episodes

GIORNALE RADIO

Cambuse Critiche, da Agesci il progetto per acquisto consapevole

Written by on 23/06/2022

Cambuse Critiche, da Agesci il progetto per acquisto consapevole

Agesci Umbria rilancia il progetto nazionale coinvolgendo anche altre realtà educative del territorio

23/06/2022

cambuse critiche agesci

Quanto pesa la spesa sul nostro pianeta? Quanto è importante consumare ed acquistare prodotti in modo etico e consapevole? Nel mondo scout Agesci, è nato da qualche anno il progetto ‘Cambuse Critiche’, proprio per sensibilizzare a questo tema: soprattutto in vista delle attività estive, diventa fondamentale acquistare merce prodotta con criteri etici ed ecologici. Solo così infatti si può pensare di cominciare un cambiamento radicale per il nostro stile di vita: basti pensare che i campi scout muovono circa 9 milioni di euro ogni anno solo per la spesa.

La mission

‘Cambuse Critiche’ è un progetto che cerca di “spostare” sull’economia locale, etica e solidale, parte della spesa che ogni capo predispone con l’aiuto dei suoi cambusieri e le toglie ai discount, agli ipermercati. Le potenzialità di Cambuse Critiche sono enormi: stiamo parlando di 155mila ragazzini agli 8 ai 19 anni che, in tutta Italia, vivono in media cinque settimane all’anno fuori casa, autonomi nei pasti e nella scelta delle attrezzature. Gli scout sono quindi anche consumatori. Le Cambuse Critiche sono nate nel 2010 grazie ad un capitolo del clan del gruppo Agesci Roma 72 e di anno in anno si sono diffuse in tutta Italia, fino ad arrivare, da circa quattro anni, anche in Umbria. Il progetto si prefigge l’obiettivo di coordinare i gruppi scout che, come se fossero varie famiglie aderenti ad un Gruppo di Acquisto Solidale (GAS) nato ad hoc per le cambuse estive e per i campetti durante l’anno, decidono di acquistare merce prodotta secondo criteri etici mettendo insieme la propria forza d’acquisto. “Aderire a Cambuse Critiche non è una scelta del cambusiere, Cambuse Critiche è una scelta politica dove l’essere economo (‘lo scout è laborioso ed economo’) non può appiattirsi sull’accezione di ‘economicità’”, spiega Francesco Di Filippo, responsabile Cambuse Critiche Umbria nel corso della trasmissione Mondo Migliore di Umbria Radio. I criteri con cui vengono scelti i prodotti sono gli stessi dei gruppi di acquisto solidale dunque una forte attenzione a prodotti locali, a km.0, biologici, frutto del lavoro di persone diversamente abili o con percorsi di reinserimento lavorativo e anche a prodotti del commercio equo e solidale. Cambuse Critiche è un’esperienza tra scoutismo e consumo critico, che si basa sull’idea che ‘fare la spesa’ possa avere una valenza educativa e diventare motore di cambiamento. “Quest’anno, come Cambuse Critiche Umbria – spiega Di Filippo -, abbiamo rivolto la nostra proposta di consumo critico anche ad altre realtà: abbiamo coinvolto le altre due associazioni scout presenti nella nostra regione, Scout d’Europa – FSE e Cngei, ma anche gli oratori dell’Umbria perché crediamo che sia una esperienza educativa importante che possiamo condividere con chi, come noi, si occupa tutti i giorni di educare le nuove generazioni anche ad un consumo critico e consapevole”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist