IN ONDA

InBlu2000

Programmi del circuito nazionale

InBlu2000 è l’emittente della Conferenza episcopale italiana del cui circuito fa parte anche Umbria radio. Da radio InBlu arrivano i radiogiornali [...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Vivo a Colori: prosegue il progetto a favore della Breast Unit di Perugia

Written by on 24/05/2023

Vivo a Colori: prosegue il progetto a favore della Breast Unit di Perugia

Donato all'Ospedale Santa Maria Misericordia un macchinario per la ricostruzione non chirurgica del seno

24/05/2023

macchinario Omnia donato da vivo a colori

Il macchinario Omnia donato dall'associazione Vivo a colori alla Breast Unit di Perugia

Un macchinario medicale Omina di ultima generazione per la ricostruzione non chirurgica del seno, è stato donato dall’associazione Vivo a Colori, a poco più di un anno dalla sua costituzione, alla Breast Unit dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia.

La cerimonia di donazione si è tenuta martedì 23 maggio presso la sala Montalcini situata nell’edificio del Creo di Perugia. Presenti, tra gli altri, Giuseppe De Filippis, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Perugia; Claudia Maggiurana, presidente associazione Vivo a Colori;  le dottoresse Ambra Mariotti e Alessandra Servoli, della Breast Unit del nosocomio del capoluogo umbro.

“In poco più di un anno abbiamo raggiunto il nostro obiettivo-ha affermato Claudia Maggiurana- raccogliendo la somma di circa diecimila euro, necessaria per l’acquisto del macchinario. Questo grazie alle iniziative che abbiamo organizzato e alle persone, associazioni e aziende che ci hanno sostenuto.

Speriamo, che questa donazione possa servire a tutte le donne che ne hanno la necessità sia come sostegno psicologico sia per chiudere un percorso che le ha viste affrontare una malattia che le ha colpite improvvisamente. Sono molto contenta perché l’associazione ha raggiunto non solo questo obiettivo ma stiamo lavorando su altri che contiamo di chiudere a breve”.

Il macchinario donato da Vivo a Colori

Omnia è un computer touch screen collegato ad un manipolo, in grado di eseguire diversi tipi di trattamenti tra cui la ricostruzione non chirurgica dell’areola mammaria e del capezzolo a donne sottoposte a mastectomia radicale. La micropigmentazione dell’areola mammaria prevede l’inserimento sotto la pelle di un pigmento, privo di metalli, volto a ricostruire e ricreare la zona dell’areola e del capezzolo.

L’obiettivo, è quello di andare a ridisegnare in 3D un’areola quanto più naturale possibile e quanto più simile a quella dell’altro seno. Oltre al dispositivo, l’associazione Vivo a Colori continuerà a supportare l’azienda ospedaliera di Perugia con l’acquisto del materiale di consumo che serve per l’utilizzo del tatuatore.

“La chirurgia senologia -ha detto la dottoressa Ambra Mariotti- rappresenta solo una parte del trattamento della mammella. La mastectomia, sarà sempre una mutilazione per la donna ma le tecniche chirurgiche di oggi ci hanno permesso di cambiare l’approccio chirurgico alla mastectomia, di cui questa azienda è all’avanguardia. Questo tatuatore, ci consente di apportare una modifica finale che serve alla paziente dal punto di vista mentale. Ricostruire areola dà la sensazione visiva di superamento della malattia.

Vivo a Colori è un’associazione di supporto alle donne ed in un anno ha raggiunto l’obiettivo che si era preposta. Ha donato qualcosa che dà colore, come il nome della sua associazione”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist