IN ONDA

logo di umbria radio z generation e immagini di giovani

Z GENERATION

Z GENERATION

       


Info and episodes

Tornano anche in Umbria le Giornate FAI d’Autunno

Written by on 16/10/2020

Tornano anche in Umbria le Giornate FAI d’Autunno

Due fine settimana di aperture straordinarie, dal 17 al 18 e dal 24 al 25 ottobre

16/10/2020

Il cantiere della Chiesa di San Salvatore a Campi di Norcia, uno dei luoghi delle 'Giornate FAI d'Autunno' in Umbria (foto di Katia Camplone)

Due fine settimana di aperture straordinarie, dal 17 al 18 e dal 24 al 25 ottobre, in cui sarà possibile visitare siti di particolare interesse solitamente non accessibili al pubblico. Tornano anche in Umbria le Giornate FAI d’Autunno, l’iniziativa promossa a livello nazionale dal Fondo Ambiente Italiano in cui mille luoghi in oltre quattrocento città potranno essere visitati  grazie ai tanti giovani volontari che faranno da guida.

Storiche dimore signorili, castelli, giardini, sedi istituzionali, chiese, complessi conventuali come anche borghi, collezioni private, parchi,  si sveleranno attraverso punti di vista insoliti e racconti soddisfacendo e, insieme, accrescendo il desiderio di sapere e la curiosità. Un’edizione, dedicata a Giulia Maria Crespi, Fondatrice e Presidente Onoraria del FAI scomparsa nello scorso luglio, per un caleidoscopio di meraviglie patrimonio di storia, arte e natura. Un ricco programma di eventi, che si svolgerà nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, in questo particolare periodo di emergenza sanitaria da Covid 19.

In particolare in Umbria, per le Giornate FAI d’Autunno da segnalare ad Orvieto visita all’ex Caserma Piave, sede dell’Associazione Lea Pacini, custode dei costumi del Corteo storico che accompagna la Processione del Corpus Domini, un evento molto sentito dalla popolazione. L’ex Caserma, non è solo il deposito degli abiti, delle armi, delle bandiere, ma anche il cuore dell’attività di quanti lavorano tutto l’anno per la sua realizzazione.

A Campi di Norcia, visita alla Chiesa di San Salvatore. Simbolo delle ferite del terremoto del 2016, che lesionò la struttura con le prime scosse del 24 agosto a cui seguì il crollo con le scosse del 26 ottobre, anticamente pieve romanica di Santa Maria, ampliata nel XIV secolo è stata Luogo del cuore FAI. Ha ricevuto un finanziamento per la creazione di un laboratorio di restauro temporaneo, visibile al pubblico, dove verranno assemblati gli affreschi danneggiati dal sisma, ora in restauro presso il Deposito di Santo Chiodo di Spoleto. Sabato 17 e 24 ottobre, verrà illustrato il cantiere e il percorso per il  suo recupero.

A Città della Pieve, il 17 e 18 e 24 e 25 ottobre, visita alla Tomba Laris. Un percorso all’interno del Museo Civico Diocesano di Santa Maria dei Servi fino alla sala, aperta in anteprima, in cui è ricostruita la sepoltura, con i reperti, i sarcofaghi e le urne. La tomba etrusca, è stata scoperta accidentalmente nel 2015 da un contadino che arava il suo campo nei pressi di Città della Pieve.

Inoltre, nel corso dei due fine settimana delle Giornate FAI d’Autunno sono previste altre iniziative a Bettona, Lugnano in Teverina, Foligno, Castel Viscardo, Terni, Gualdo Tadino, Assisi, Perugia, Todi.

L’elenco completo, è consultabile all’indirizzo fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-autunno/i-luoghi-aperti/?regione=UMBRIA dove sono indicate tutte le informazioni e le modalità di partecipazione.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist