IN ONDA

Playlist musicale


Raccolta di brani italiani e stranieri ! tutte le ultime uscite musicali in un programma veloce e brillante


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

Sanità pubblica e universale: i sindacati chiedono la riscrittura del Piano regionale

Written by on 05/04/2022

Sanità pubblica e universale: i sindacati chiedono la riscrittura del Piano regionale

Consegnate oltre 8.600 firme al presidente del Consiglio regionale. Sgalla (Cgil): "Cittadini vittime di 10 anni di tagli"

05/04/2022

La petizione “Sanità pubblica e universale”, lanciata tre settimane fa da Cgil Cisl e Uil dell’Umbria, arriva sul tavolo del Consiglio regionale. Martedì mattina i segretari regionali delle tre sigle sindacali hanno consegnato le oltre 8.600 firme raccolte al presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, Marco Squarta, per chiedere la riscrittura, in maniera partecipata, del Piano socio-sanitario regionale. Nel corso della mattinata, si è tenuto un presidio in piazza Italia a Perugia, nel corso del quale, oltre ai tre segretari di Cgil, Cisl e Uil, Vincenzo Sgalla, Angelo Manzotti e Maurizio Molinari, sono intervenuti le lavoratrici e i lavoratori della sanità per mettere in luce tutti i limiti della sanità umbra. Il segretario della Cgil Umbria, Vincenzo Sgalla, spiega ai microfoni di Umbria Radio quali sono le richieste del mondo sindacale, dei lavoratori e anche dei cittadini che “si sentono vittime degli ultimi 10 anni di tagli alla sanità”.

Investire nella sanità

Dopo un percorso di assemblee nei luoghi di lavoro e nei territori, assemblee nelle quali sono intervenuti, tra gli altri, anche tanti sindaci e amministratori locali, Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto il sostegno della popolazione alle proprie proposte, sintetizzate in un documento che indica otto punti fondamentali per il futuro della sanità in Umbria: lotta al Covid; assunzioni di personale con contratti stabili (2000 è la cifra indicata dai sindacati); protocollo sugli appalti; lotta agli infortuni e alle malattie professionali; rapporto con l’università; confini chiari per la sanità privata; programmazione pubblica e investimenti; partecipazione. “Oggi, ci sono oltre 106 milioni di euro del Pnrr da investire in Umbria per la sanità – spiega il segretario regionale della Cgil Vincenzo Sgalla nel corso della trasmissione Xl News di Umbria Radio -: se c’è un momento in cui la situazione può essere invertita è questo”. L’obiettivo dei sindacati, sottolinea ancora il segretario della Cgil, è aprire un tavolo di confronto con la Giunta regionale sul piano socio-sanitario regionale che “è stato scritto senza alcuna partecipazione da parte dei lavoratori, dei cittadini e dei sindacati. Se non ci saranno risposte – conclude Sgalla – chiameremo le persone alla sollecitazione”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist