IN ONDA

Nuova puntata di Mondo Migliore

Mondo Migliore

Storie di solidarietà, volontariato e carità

Tutti i mercoledì alle 17.05 e in replica il giovedì alle 11.05

condotto da Annalisa Marzano Il programma "Mondo migliore" vuole raccontare la bellezza e la creatività del volontariato e della carità, attraverso le storie di chi dedica la propria vita, anche solo per qualche ora a settimana, al farsi prossimo a chi vive in situazioni di povertà, bisogno, difficoltà. Incontri, testimonianze, iniziative e luoghi che ci parlano del grande lavoro di associazioni, movimenti, istituzioni, “opere-segno” Caritas e progetti di Sovvenire e 8xMille della Chiesa Cattolica. Ma non saranno solo le realtà ecclesiali a essere protagoniste del programma. Tutto ciò che si lega alla parola “solidarietà” sarà al centro del racconto.


Info and episodes

Ricerca in riabilitazione in un convegno al Serafico di Assisi

Written by on 02/12/2022

Ricerca in riabilitazione in un convegno al Serafico di Assisi

Una riflessione sulle opportunità per le persone con disabilità complessa in programma il 2 e 3 dicembre

02/12/2022

convegno riabilitazione serafico assisi

Un operatore assieme ad un giovane disabile accolto dall'Istituto Serafico di Assisi

Innovazione e ricerca in riabilitazione – Opportunità per la persona con disabilità complessa, è il titolo del convegno in programma presso l’Istituto Serafico di Assisi venerdì 2 e sabato 3 dicembre. Un incontro, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, con lo scopo di riflettere sulla necessità di investire di più nella ricerca in ambito riabilitativo e di confrontarsi con l’innovazione tecnologica, dando risposte sia sull’efficacia clinica dell’utilizzo di nuove e più sofisticate strumentazioni e sia sulla necessità di inserire nei protocolli universalmente riconosciuti anche l’aspetto psicologico e sociale.

Le lunghe attese al pronto soccorso o le difficoltà nell’affrontare esami invasivi, sono dinamiche che chiunque ha sperimentato. Eppure c’è chi vede queste situazioni trasformarsi in veri e propri percorsi a ostacoli, a volte quasi impossibili da superare, o comunque affrontabili al prezzo di lunghe peregrinazioni o di  veri e propri viaggi della salute anche per questioni che normalmente potrebbero essere considerate di routine. È ciò che accade a chi si trova a dover fare i conti con disabilità gravi o gravissime. In quest’ambito, dunque, nonostante l’impegno e il lavoro di molti soggetti coinvolti, resta ancora tanta strada da fare e i vulnus sono fin troppo evidenti.

E’ questo, l’allarme lanciato dalla presidente del Serafico Francesca Di Maolo, che in occasione del convegno Innovazione e ricerca in riabilitazione, ha condotto uno studio prendendo in esame le situazioni delle famiglie di persone con disabilità, ma anche quelle dei disabili stessi e di numerose associazioni del settore.

Più attenzione per l’assistenza ai disabili

“Nella maggior parte delle strutture sanitarie italiane -ha spiegato- mancano dei protocolli specifici per le persone con disabilità e c’è una forte carenza di personale adeguatamente formato.

La nostra struttura ad esempio, essendosi sempre ispirata dalla volontà di coniugare il curare con il prendersi cura, lavora quotidianamente per rendere i servizi ambulatoriali per persone con disabilità sempre più adatti al loro stato di salute. Ma il Sistema sanitario nazionale italiano è cucito su misura per il malato, non per il malato con disabilità. Ed è per questo che il tema dell’accessibilità alle cure per ogni individuo deve diventare una priorità su cui si fonda la democrazia sostanziale, la civiltà e il benessere di un Paese.

Sostenere la dignità

Occorre una vera e propria svolta culturale, che ci traghetti verso il pieno riconoscimento della dignità e dei diritti delle persone diversamente abili e che sia in grado di abbattere le disuguaglianze in tutti i settori della sanità. Per questo -ha concluso la presidente dell’Istituto Serafico- è necessario dare risposte concrete e allo stesso tempo scientifiche. Non è sufficiente, infatti, assistere una persona con disabilità: è indispensabile sostenerne la dignità nella sua interezza, riconoscendone il valore assoluto soprattutto come persona”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist