IN ONDA

InBlu2000

Programmi del circuito nazionale

InBlu2000 è l’emittente della Conferenza episcopale italiana del cui circuito fa parte anche Umbria radio. Da radio InBlu arrivano i radiogiornali [...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

E’ tutto pronto a Terni, per Umbria Jazz Spring #1

Written by on 26/04/2018

E’ tutto pronto a Terni, per Umbria Jazz Spring #1

26/04/2018

Gil Goldstein ad Umbria Jazz Spring#1, con un progetto dedicato ai Beatles

TERNI- Se l’anno scorso è andato in scena il numero zero di Umbria Jazz Spring, organizzato al meglio in relazione ai tempi stretti, quest’anno la prima vera edizione del festival si presenta perfezionata, più articolata negli spazi. E con un cartellone originale e di alto profilo artistico. Dal 27 aprile al 1 maggio, Terni è pronta ad ospitare una cinque giorni con trentadue eventi previsti (tra gratuiti e a pagamento), tredici band con circa cento artisti, il cui svolgimento è stato leggermente posticipato rispetto allo scorso anno : non più le feste pasquali, ma il ponte del Primo maggio; il che significa che la parte conclusiva del festival coinciderà e si intreccerà con il Cantamaggio ternano, manifestazione popolare di antica tradizione strettamente legata all’identità cittadina. Questo, a testimonianza della volontà di Umbria Jazz di creare anche a Terni, come a Perugia e a Orvieto, una forte sinergia con il territorio e le sue tradizioni.

Un cartellone di qualità per Umbria Jazz Spring #1, a partire da due produzioni originali.

La prima, frutto di una sinergia tra Umbria Jazz e la Fondazione Perugia Musica Classica è Two Islands, il progetto che vede collaborare insieme, per la prima volta, il trombettista Paolo Fresu e il compositore e violoncellista Giovanni Sollima assieme all’Orchestra da camera di Perugia; un concerto, che dopo il debutto nel capoluogo umbro la scorsa domenica 22 aprile al Teatro Morlacchi, aprirà il festival alle ore 21 nella cornice della Chiesa di San Francesco venerdì 27 aprile.

La seconda è un progetto affidato a Gil Goldstein, storico braccio destro di Gil Evans, dedicata alle canzoni dei Beatles, che realizzerà con la Umbria Jazz Orchestra. Ospiti speciali Jay Anderson al contrabbasso, Lewis Nash alla batteria e Steve Wilson ai sassofoni.

Altri protagonisti, saranno Cory Henry & The Funky Apostles, (considerato uno dei musicisti che stanno dando nuova linfa nel come jazz, come nel gospel e nel r&b); il Duo dei pianisti Kenny Barron e Dado Moroni; la cantante Maria Pia De Vito in trio con il piano di Julian Oliver Mazzariello ed il contrabbasso di Enzo Pietropaoli; il collaudato quartetto di Fabrizio Bosso (una delle realtà più apprezzate della scena jazz nostrana); dall’Ohio, gli Huntertones (esplosivo insieme di jazz, funk, soul, hip hop, rock); dal Brasile, arriverà,  invece, il Duo Yamandu Costa (chitarra a sette corde) e Guto Wirtti (baixolão, chitarra- basso); il Devil Quartet (ovvero, Paolo Fresu alla tromba, Bebo Ferra alla chitarra, Paolino Della Porta al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria). E, naturalmente, la street band toscana dei Funk Off con la loro formula originale, trascinante e spettacolare, moderna e coinvolgente.

Da sottolineare, infine, che il 30 aprile Umbria Jazz Spring aderirà all’International Jazz Day, l’iniziativa dell’UNESCO dedicata alla musica afroamericana come espressione culturale planetaria e linguaggio universale capace di fare incontrare persone diverse tra loro per storia, cultura, lingua, religione. Un ricco programma il cui clou sarà un concerto realizzato in collaborazione con il Festival Visioninmusica, che vedrà protagonista il quartetto del giovane ma già affermato trombettista Claudio Jr De Rosa.

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist