IN ONDA

logo di umbria radio z generation e immagini di giovani

Z GENERATION

Z GENERATION

       


Info and episodes

OrientaMenti al lavoro per i ragazzi dalla Fondazione Perugia

Written by on 11/07/2022

OrientaMenti al lavoro per i ragazzi dalla Fondazione Perugia

Iniziati i percorsi previsti dal progetto sperimentale promosso insieme alle Diocesi di Gubbio e Assisi e all’Arpal - Agenzia Regionale per le Politiche Attive del Lavoro rivolto a giovani tra i 18 e i 35 anni

11/07/2022

Orientamenti

Il logo del progetto di formazione e inserimento lavorativo 'OrientaMenti'

OrientaMenti: orientarsi a partire da sé, è il progetto sperimentale di accompagnamento personalizzato al lavoro promosso da Fondazione Perugia in collaborazione con le Diocesi di Gubbio e Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino assieme  all’Arpal – Agenzia Regionale per le Politiche Attive del Lavoro.

Sono già al lavoro i venti giovani partecipanti ai tirocini retribuiti, percorsi di formazione gratuiti e iniziative di autoimprenditorialità, rivolti ai ragazzi tra i 18 e i 35 anni individuati attraverso un apposito avviso non occupati né iscritti a corsi di formazione professionale e non inseriti in alcun programma di politica attiva della Regione Umbria. Tutti i candidati che hanno presentato la propria manifestazione di interesse hanno avuto la possibilità di partecipare ad un primo corso motivazionale e di orientamento propedeutico ad accedere alla fase successiva. Quest’ultima prevedeva l’inserimento in uno dei tre percorsi previsti dall’avviso, che un’apposita equipe di professionisti ha elaborato insieme a ciascun candidato selezionato sulla base delle sue motivazioni e delle sue attitudini, sostenuti attraverso voucher formativi e borse lavoro.

Un risultato più che incoraggiante, frutto della sinergia, dell’impegno e della tenacia con i quali i partner sono riusciti a dar vita al progetto OrientaMenti, nato in risposta alla problematica, molto diffusa nei territori di riferimento delle due Diocesi, dei giovani che si ritrovano esclusi dal mercato del lavoro e che, per una serie di ragioni socio-culturali tra loro eterogenee, non riescono ad inserirsi.

Da qui la volontà condivisa dalla Fondazione, dalle due Diocesi e dall’Arpal di sostenete l’avviamento e il reinserimento occupazionale dei soggetti con maggiori difficoltà, in particolare di coloro che hanno un basso livello di occupabilità e che hanno rinunciato alla ricerca attiva di un lavoro.

Tra le aziende che hanno dato la propria disponibilità, ne sono state scelte alcune tenendo conto dei settori nei quali i tirocinanti hanno richiesto di operare, settori che spaziano dalla formazione alla didattica per bambini, dalla comunicazione digitale all’informatica, dalla fisioterapia ai servizi chimico-biologici per le aziende, dal turismo alla gestione museale, dal commercio all’ingrosso alla cooperazione sociale. I percorsi riguardano, invece, la scrittura, le attività di social media manager e di addetto alle vendite e quella di cuoco.

“La forza di un progetto come OrientaMenti: orientarsi a partire da sé -afferma la presidente della Fondazione Perugia, Cristina Colaiacovo- sta nell’articolato ma solido approccio di rete portato avanti anche operativamente attraverso il gruppo di coordinamento. Questo ci consente di svolgere azioni di prossimità, trasversali ed integrate, in grado di tenere insieme gli aspetti di carattere formativo ed educativo e quelli di natura più propriamente sociale”.

Soddisfazione per la piena riuscita del progetto, è stata espressa dai vescovi Diocesi di Gubbio e Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino.

“Questo interessante progetto -commenta monsignor Luciano Paolucci Bedini- sembra veramente essere entrato nel vivo, con il passaggio alla sperimentazione dei tirocini lavorativi per i giovani che sono stati selezionati e formati. Questo ci dice quanto questo progetto sia stato pensato e si stia realizzando in maniera concreta, e speriamo anche efficace, dando la possibilità reale ad alcuni giovani non solo di sperimentarsi nel mondo del lavoro ma anche di percepire prospettive di futuro. Ci auguriamo che porti il frutto di una riapertura anche delle aziende nei confronti dell’assunzione di figure giovani e preparate.

OrientaMenti è un modo concreto -aggiunge monsignor Domenico Sorrentino-attraverso il quale anche come Chiesa ci rendiamo presenti sul territorio, dando risposte di cui specialmente i giovani hanno oggi enorme bisogno. E da Assisi questo mi sembra ancora più bello in un momento in cui si sta realizzando il grande evento voluto dal Papa The Economy of Francesco che chiama tanti giovani di tutto il mondo a riflettere sul rinnovamento dell’economia, rinnovamento che va fatto non soltanto sul piano del pensiero economico ma anche sul piano delle iniziative economiche di base che mostrano quanto sia possibile realizzare anche delle realtà che danno risposte concrete ai bisogni del nostro tempo”.

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist