IN ONDA

InBlu2000

Programmi del circuito nazionale

InBlu2000 è l’emittente della Conferenza episcopale italiana del cui circuito fa parte anche Umbria radio. Da radio InBlu arrivano i radiogiornali [...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

I Frati minori dell’Umbria contro l’usura

Written by on 07/06/2022

I Frati minori dell’Umbria contro l’usura

L'ingresso della comunità di Umbria e Sardegna nella Fondazione antiusura umbra

07/06/2022

frati minori umbria usura

Padre Marco Asselle, Fausto Cardella (Foto Ansa)

Il fenomeno dell’usura non è estraneo all’Umbria: nel corso dell’assemblea annuale della Fondazione Umbria per la prevenzione dell’usura, la scorsa settimana, oltre all’approvazione del bilancio, il presidente Fausto Cardella ha presentato le attività svolte, raccontando uno spaccato del fenomeno nella nostra regione. Sono state 125 le audizioni svolte dalla Fondazione e 35 sono state le pratiche esaminate nel corso dell’ultimo anno. E’ stato approvato un impegno per circa 1 milione di euro e concesso fideiussioni per quasi 150 mila euro. La Fondazione ha annunciato di aver raggiunto lo scopo di agevolare l’accesso al credito, grazie all’accordo stipulato con Gepafin, l’agenzia finanziaria della Regione Umbria. Nel corso dell’assemblea è stato anche annunciato l’ingresso dei Frati Minori di Umbria e Sardegna come nuovo socio sostenitore benemerito all’interno della Fondazione che ha come obiettivo principale “quello di sostenere coloro che si sono trovati dentro situazioni di usura e ascoltando di aiutandoli anche ad accedere a delle fideiussioni per poter accedere ad un credito bancario anche quando non hanno garanzie e per questo motivo, rischiano di entrare nel circolo drammatico dell’usura che poi non li porta più a uscire” racconta padre Marco Asselle, vice economo provinciale della comunità dei frati minori di Umbria e Sardegna nel corso della trasmissione Xl News di Umbria Radio. La Fondazione, spiega ancora il religioso “punta a promuovere una cultura della legalità attraverso il carattere educativo e formativo. Come Frati abbiamo sentito l’esigenza di poter dare anche un nostro sostegno dentro una realtà istituzionale, alla luce della pandemia, delle varie povertà che abbiamo incontrato da tutti i punti di vista, anche quello economico – sottolinea Asselle -. Quello che vogliamo portare nell’ambito della Fondazione è soprattutto nell’ambito educativo, culturale. Dalle origini del nostro carisma, l’usura è sempre un problema. Tante figure del nostro ordine, nel passato, hanno riflettuto proprio su questo aspetto della povertà, aiutando a discernere tra ciò che era necessario e ciò che era superfluo.  Anche oggi, purtroppo, viviamo, una logica consumistica che vorremmo provare a combattere anche da dentro la Fondazione”. Tante le persone che, una volta entrate nel circolo dell’usura “hanno poca stima di sé e vorremmo provare ad aiutarli ascoltandoli e sostenendoli anche dal punto di vista motivazionale”. Una vocazione implicita nell’0rdine dei Frati minori, nel passato, inventore dei Monti di Pietà “che permettevano a persone che ne avevano bisogno di accedere a dei prestiti con trassi molto bassi riuscendo così a combattere, in parte, il fenomeno dell’usura”. Nel corso dell’assemblea il presidente della Fondazione Cardella ha parlato anche del fenomeno del caro bollette luce e gas, a seguito dei recenti eventi internazionali. Sono stati stanziati 120 mila euro per sostenere quanti avessero bollette scadute da almeno 30 giorni e un reddito Isee non superiore a 20mila euro. Soldi che sono quasi già terminati, ha detto Cardella, che fa comprendere come tante famiglie, ma anche commercianti e piccoli imprenditori si trovino in difficoltà. I Frati, impegnati in tante attività caritatevoli, ma soprattutto a contatto con fedeli e bisognosi, sono “un’antenna privilegiata per intercettare le nuove necessità. In questi ultimi tempi – racconta padre Asselle -, sono tante le persone che chiedono aiuto per pagare bollette scadute o con ricette di medicine che non possono più pagare. Tante anche famiglie che, in passato, non avevano necessità particolari e che oggi invece ci chiedono, anche con un po’ di vergogna, un aiuto economico. Ecco, per noi aiutarli è fondamentale anche per ridare loro una dignità come persone”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist