IN ONDA

PROSSIMO PROGRAMMA

  • 20:00

Foligno, stalking e minacce di morte: tre persone in manette

Written by on 15/03/2023

Foligno, stalking e minacce di morte: tre persone in manette

15/03/2023

foligno viola divieto avvicinamento

Carabinieri in azione

Due fratelli di origini straniere e una donna italiana sono stati arrestati dai carabinieri, a Foligno, per una serie di episodi di stalking e di minacce, anche di morte, nei confronti di alcune persone. La vicenda trae origini da una relazione sentimentale finita di uno dei due arrestati, con conseguenti sentimenti di acredine da parte dell’uomo nei confronti dell’ex compagna, della figlia (avuta dalla relazione con un altro uomo) e del nipote di lei. Nel frattempo si inserisce un’altra donna, che intraprende una relazione sentimentale con il fratello dei due arrestati, e si lascia coinvolgere, fomentando ed istigando i due uomini, nelle azioni di violenza nei confronti delle vittime. Si registrano una serie di ripetute violazioni, da parte dei due fratelli e della donna, dei divieti di avvicinamento alle persone offese (minacce di morte telefoniche, via social, sotto casa), segnalate anche dagli allarmi dei braccialetti elettronici che erano stati applicati ai due uomini, fino a quando la vicenda prende una piega drammatica una sera di fine gennaio scorso.

Riconosciuti dalle vittime

La donna ed uno dei due fratelli raggiungono nel centro di Foligno il nipote minorenne dell’ex compagna, che stava passeggiando in compagnia di altri amici. Dopo essersi presentati al gruppo con tono intimidatorio, minacciano di morte il minore, con un coltello da cucina a lama larga. A quel punto si scatena il panico, gli altri amici presenti (tutti minorenni), iniziano a fuggire: uno viene preso per il braccio dalla donna e minacciato, un altro viene successivamente inseguito sempre dall’uomo, che tenta di colpirlo con il coltello. Tutti i minori riescono comunque ad allontanarsi e a mettersi in salvo. Nei giorni successivi vengono formalizzate le denunce in caserma, e l’uomo e la donna, già noti agli inquirenti, vengono riconosciuti dalle vittime come gli autori dell’agguato. Dopo la notifica dei provvedimenti dell’autorità giudiziaria, i due uomini sono stati rinchiusi nel carcere di Spoleto, mentre la donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari nella sua abitazione.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist