IN ONDA

Playlist musicale


Raccolta di brani italiani e stranieri ! tutte le ultime uscite musicali in un programma veloce e brillante


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

Covid, in discesa in Umbria il numero dei ricoverati e degli attualmente positivi. Coletto: “Numeri da zona bianca”

Written by on 14/01/2022

Covid, in discesa in Umbria il numero dei ricoverati e degli attualmente positivi. Coletto: “Numeri da zona bianca”

Nelle ultime 24 ore segnalati altri otto morti. Stabili le intensive. Intanto la curva dei contagi rallenta e accenna alla stabilizzazione: è quanto emerge dall'analisi del nucleo epidemiologico della Regione

14/01/2022

Un laboratorio medico

Un laboratorio medico

Scendono in Umbria nell’ultimo giorno i ricoverati Covid, duecentosedici (dieci in meno), e gli attualmente positivi al virus, 34.919 (centoventicinque in meno), mentre restano stabili i posti occupati nei reparti di terapia intensiva (dodici pazienti in tutto). Registrati altri otto morti. E’ il quadro che emerge  dai dati della dashboard del sito della Regione, aggiornati a venerdì 14 gennaio.

Sono stati certificati 2.125 nuovi positivi, più 2,8 per cento sulle ventiquattro ore precedenti, e 2.242 guariti. Analizzati 3.754 tamponi e 12.348 test antigenici, con un tasso di positività al Covid sul totale del 13,1 per cento (era al 12 per cento nella precedente rilevazione).

Vaccinazioni anti Covid

Alle ore 8 di venerdì 14 gennaio gennaio, risultano somministrate 1.381.032 dosi di vaccino in Umbria (+2.352, erano 1.378.680 alle ore 8.00 di giovedì 13 gennaio), pari all’77,19% delle dosi disponibili (1.789.164, +13.122). Prima dose per 718.246 soggetti (+1.036) pari all’83,33% della popolazione avente diritto. Ciclo vaccinale completo per 708.383 persone (+931), pari all’82,14% della popolazione avente diritto. Terza dose per 367.144 soggetti (+9.389), pari al 42,82% della popolazione avente diritto.

Curva epidemica in rallentamento secondo il Nucleo epidemiologico della Regione

In Umbria c’è una tendenza al rallentamento della curva epidemica legata al Covid e un piccolo accenno alla sua stabilizzazione. È quanto emerge dal report elaborato dal Nucleo epidemiologico della Regione sull’andamento dei contagi da Sars-CoV2.

“Siamo molto vicini al picco” hanno spiegato nel corso della consueta conferenza stampa settimanale.

L’Rt scende al di sotto di uno, a 0,90, mentre in Italia il valore è 1,33. Anche l’incidenza sta calando, hanno sottolineato gli epidemiologi. Quella settimanale mobile per 100.000 abitanti risulta infatti pari a 2.151, scesa di due punti rispetto a lunedì scorso.

Il quadro in Umbria rispetto ai ricoveri

In Umbria, rispetto ad un anno fa, è di 21 volte più basso il rischio di essere ricoverati per il Covid nei reparti ordinari e di 31 di finire in terapia intensiva mentre è di 11 volte in meno anche il rapporto tra decessi e incidenza positivi. È quanto emerge dal confronto fatto dal Nucleo epidemiologico della Regione Umbria nel nuovo report di aggiornamento sulla situazione legata alla pandemia. “Questo è possibile grazie ai vaccini” hanno commentato i rappresentati del nucleo. Dal confronto viene evidenziato anche come al 13 gennaio 2022 i nuovi positivi sono 2.068 (un anno fa invece erano 210), gli attualmente positivi 31.903 (4.470 nel 2021), i ricoveri ordinari 214 (rispetto ai 277 del 2021), i ricoveri in terapia intensiva 12 (51 un anno fa).

L’Umbria in zona bianca

“I dati dell’andamento epidemiologico sono confortanti e quindi vedremo cosa ci dirà a livello nazionale la Cabina di regia per quanto riguarda il posizionamento dell’Umbria, che io reputo comunque con ottimismo essere ancora in zona bianca”, ha sottolineato Coletto. Sulla stessa linea anche i rappresentati del Nucleo epidemiologico della Regione Umbria. “Crediamo che sarà confermata la zona bianca per l” Umbria“. E questo – è stato spiegato – soprattutto valutando l’indice di saturazione dei posti letto, che viene infatti utilizzato per il cambio di colore delle regioni. A questo diminuire e appiattirsi della curva dell’incidenza – hanno affermato gli epidemiologi – si accompagna anche un leggero calo della risalita dei casi di ricoveri ordinari. Non c’è più quell’incremento che c’è stato fino a qualche giorno fa. In area medica abbiamo un tasso di saturazione del 32%, anche se molti di questi ricoveri sono però non per Covid ma da Covid visto che molti positivi vengono riscontrati negli asintomatici nel momento in cui devono entrare in ospedale per altri motivi”. Anche per le terapie intensive, il dato presentato nel report dice che l’Umbria è ancora sotto il limite indicato per entrare in zona gialla: “anche se molto vicini al valore del 10%, siamo ancora al 9%”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist