IN ONDA

Playlist musicale


Raccolta di brani italiani e stranieri ! tutte le ultime uscite musicali in un programma veloce e brillante


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

Città di Castello e Gubbio: due diocesi, un solo vescovo

Written by on 11/05/2022

Città di Castello e Gubbio: due diocesi, un solo vescovo

Mercoledì la prima visita del nuovo pastore mons. Bedini nella diocesi tifernate

11/05/2022

città castello gubbio vescovo

Mercoledì la prima visita del nuovo pastore mons. Bedini nella diocesi tifernate

Mercoledì 11 maggio, la prima riunione del vescovo eletto monsignor Luciano Paolucci Bedini nella diocesi di Città di Castello, al santuario Madonna del Transito di Canoscio. Il nuovo pastore, già vescovo di Gubbio, ha incontrato l’amministratore apostolico tifernate, monsignor Domenico Cancian e i sacerdoti del presbiterio diocesano per un primo contatto per conoscere la realtà tifernate. Nel pomeriggio, altri incontri con gli organismi della diocesi di Città di Castello.

La fotogallery dell’incontro di mercoledì

L’unione di due diocesi in persona episcopi

Per la seconda volta in meno di un anno, Papa Francesco ha unito due diocesi umbre in persona episcopi : dopo Assisi e Foligno, ora è la volta di Castello e Gubbio, entrambe affidate a mons. Luciano Paolucci Bedini. Mons. Domenico Cancian, che aveva rassegnato le dimissioni per limiti di età, rimarrà comunque alla guida della Chiesa tifernate con il ruolo di ‘amministratore apostolico’, fino all’ingresso ufficiale del nuovo vescovo.  Come ha più volte affermato lo stesso mons. Cancian, “il cambiamento va accolto in un clima di fiducia, in vista del bene futuro per la vita delle diocesi. Il calo nel numero dei sacerdoti, ad esempio, non potrà non avere ripercussioni negative, se non si ripenserà l’intero assetto delle Chiese locali alla luce delle esigenze del momento. Un passaggio da accompagnare quindi con serenità e con intelligenza, senza svendere il proprio vissuto secolare, ma anche senza pregiudizi”. L’annuncio della nomina di mons. Paolucci è stato dato in contemporanea il 7 maggio nelle cattedrali di Gubbio e di Città di Castello, come raccontato da Daniele Morini nel corso della trasmissione Xl News di Umbria Radio.

La preghiera dei Vescovi umbri

I Vescovi dell’Umbria “assicurano a mons. Luciano Paolucci Bedini, chiamato dal Santo Padre a reggere la Chiesa di Città di Castello insieme a quella di Gubbio, la loro fraterna preghiera per il nuovo servizio ecclesiale. A mons. Domenico Cancian la viva gratitudine e l’ammirazione per il generoso e sapiente ministero episcopale svolto nella diocesi tifernate e nella nostra regione”. Il vescovo Luciano è di origini marchigiane, essendo nato il 30 agosto 1968 a Jesi. Entrato nel Seminario regionale “Pio XI” di Fano, ha conseguito il baccellierato (laurea) in Teologia presso l’Istituto teologico marchigiano. Il 30 settembre 1995 è stato ordinato sacerdote. Dal 1996 al 1999 ha inoltre frequentato l’Università salesiana a Roma, ottenendo la licenza (specializzazione) in Teologia. Tra i vari incarichi pastorali da lui rivestiti, ricordiamo: docente di Catechetica e di Teologia pastorale all’Istituto superiore di scienze religiose ad Ancona; rettore del Seminario regionale marchigiano; assistente ecclesiastico regionale dell’Agesci. All’interno della Cei è membro della Commissione per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso. Nominato vescovo di Gubbio il 29 settembre 2017, aveva ricevuto la consacrazione episcopale il 3 dicembre successi


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist