‘Buon Compleanno Maestro !’ al Convento di Monteripido

Written by on 29/08/2020

‘Buon Compleanno Maestro !’ al Convento di Monteripido

29/08/2020

PERUGIA- Buon Compleanno Maestro !, è il titolo del concerto in programma domenica 30 agosto alle ore 6.30 presso la cornice del Cortile del Convento di Monteripido a Perugia. E’ questo l’ultimo appuntamento con la quinta edizione de I Concerti dell’alba, la rassegna promossa da UmbriaEnsemble con il patrocinio della locale amministrazione comunale, inserita tra le iniziative del cartellone di eventi estivi Destate la Notte. Tre appuntamenti in programma, realizzati in  suggestivi scenari in perfetto equilibrio tra bellezza naturalistica e monumentale, sulla scia dell’ottimo successo degli scorsi anni, tutti rigorosamente previsti in coincidenza con il momento in cui il sole sorge dall’orizzonte. Al tradizionale scenario dei Giardini Carducci, dove si sono svolti i due primi concerti, da quest’anno si affianca quello del Convento di Monteripido per l’ultimo appuntamento della rassegna, che si terrà sul lato Est del giardino, sul versante opposto, evidentemente, quello che ha già ospitato con successo nelle scorse settimane I Concerti del Tramonto.

Buon Compleanno Maestro !, è un concerto in omaggio a Ludwig Van Beethoven in occasione dei duecentocinquant’anni dalla nascita, in cui verranno eseguiti brani oltre che del compositore tedesco anche del musicista ceco Antonìn Reicha.

L’Anno del Signore 1770, diede i natali a poeti del calibro di Friedrich Hölderlin e William Wordsworth; ai filosofi Pasquale Galluppi e Georg W. Friedrich Hegel; e, tra gli altri, a non pochi musicisti. Che sia stato frutto del caso, ovvero di una felice congiunzione astrale, resta il fatto che negli ultimi giorni del 1770 vide la luce anche il Titano della Musica, Ludwig van Beethoven, unanimemente considerato una delle figure centrali di tutta la Musica colta occidentale; compositore, pianista e direttore d’orchestra che non ha certo bisogno di presentazioni. Nello stesso 1770, ma all’inizio dell’anno, nasceva a Praga Antonìn Reicha, prolifico ed interessante compositore ceco sul quale, invece, conviene spendere qualche parola.

Le biografie dei due autori, tra l’altro, almeno agli inizi si intrecciano, disegnando un contesto culturale di grande e vivace fertilità. Reicha, infatti, ancora adolescente si trasferì a Bonn per interessamento dello zio Josef, Konzertmeister al Teatro di Bonn; e qui, come membro dell’Orchestra, conobbe e frequentò musicisti di valore, tra cui Ludwig van Beethoven che nella stessa Orchestra prestava servizio come violista. Le strade dei due, poi, si separarono: Beethoven, come si sa, andando a Vienna, all’epoca capitale musicale d’Europa; Reicha a Parigi dove, stimato didatta, ottenne la Cattedra di Armonia e Contrappunto al Conservatorio della capitale francese e dove, naturalizzato francese nel 1829, ricevette la definita consacrazione con l’elezione all’Institut de France. Se, probabilmente, ai più il nome di Reicha non suona particolarmente familiare, ben noti in ambito didattico sono invece i suoi fondamentali trattati di Composizione e, naturalmente, i suoi tanti allievi: da Liszt, a Berlioz, Vieuxtemps, Franck.

Domenica 30 Agosto, con inizio dalle ore 6.30, dalla scenografica visuale del Convento di Monteripido a Perugia, il Quartetto d’Archi di UmbriaEnsemble (Angelo Cicillini e Cecilia Rossi ai violini, Luca Ranieri alla viola, Maria Cecilia Berioli al violoncello) festeggerà al sorgere del sole il duecentocinquantesimo compleanno dei due Maestri, nel modo che essi avrebbero senz’altro maggiormente gradito: dando voce alle loro partiture che, anche dopo due secoli e mezzo, hanno ancora tanto da dirci.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist