IN ONDA

PROSSIMO PROGRAMMA

Bob Dylan ha aperto l’edizione del 50esimo di Umbria Jazz

Written by on 08/07/2023

Bob Dylan ha aperto l’edizione del 50esimo di Umbria Jazz

In cinquemila all'Arena Santa Giuliana di Perugia hanno assistito all'atteso concerto che la sera di venerdì 7 luglio alle 21.30 ha inaugurato il cartellone del Festival

08/07/2023

bob dylan

Bob Dylan

Oltre cinquemila spettatori hanno preso parte nella serata di venerdì 7 luglio all’Arena Santa Giuliana di Perugia, all’atteso concerto di Bob Dylan che ha inaugurato l’edizione 2023 di Umbria Jazz,  che festeggia quest’anno i suoi cinquant’anni di vita. Un evento, per il quale da diverse settimane era stato registrato il tutto esaurito, che non ha, certo, deluso i presenti, che si è svolto in un’atmosfera particolare.

Poche luci fisse, bianche e soffuse. Nessuna scenografia, solo un grande tendaggio alle spalle del palco, quasi come in un grande teatro all’aperto. Niente maxischermi, nè telefoni cellulari (gli smartphone, erano stati fatti inserire prima del concerto in una apposita custodia), nessuna macchina fotografica e telecamera.

Un’esibizione, che rimarrà a lungo tra i migliori ricordi della lunga storia della kermesse, da anni, ormai, dedicata alla musica afroamericana e non solo.

Ad aprire il concerto, che ha preso avvio puntuale alle 21.30 come indicato dal programma, le note di un classico del suo repertorio Watching the river flow del 1971, seguita quasi subito da I Contain Multitudes brano di apertura dell’album Rough and Rowdy Ways, pubblicato nel giugno 2020 (il 39esimo della sua lunga carriera), descritto da gran parte della critica internazionale come uno dei migliori lavori degli ultimi anni. Per la cronaca, buona parte delle canzoni proposte nel corso della serata sono inserite nella sua più recente produzione discografica (Black rider, My own version of you, Mother of Muses, False ProphetCrossing the Rubicon, Key West, Goodbye Jimmy Reed).

Nessuna particolare concessione, quindi, al passato. Tranne Every Grain of Sand scritta da Bob Dylan, nella primavera del 1981 e pubblicata nell’agosto dello stesso anno nell’album Shot of Love nel finale della quale, ha fatto risuonare la sua mitica armonica, le cui note hanno messo il sigillo al concerto.

Nessun bis, come da programma, unica concessione quel grazie mille rivolto al pubblico dell’Arena Santa Giuliana fatto uscire dalla sua inconfondibile voce roca.

Un lungo e meritato applauso, è stato alla fine tributato all’82enne  menestrello di Duluth, per quasi tutto l’intero concerto seduto dietro al pianoforte, e alla suo ottimo gruppo formato dai chitarristi Charlie Sexton e Bob Britt, dal violinista Donnie Herron,  dal bassista Tony Garnier e dal batterista Tony Pentlecost.

Enrico Tribbioli 

 

 

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist