‘Ameria Festival 2020’. Apertura con il ‘Bolero’ di Ravel

Written by on 25/09/2020

‘Ameria Festival 2020’. Apertura con il ‘Bolero’ di Ravel

25/09/2020

AMELIA- La cornice del Teatro Sociale di Amelia, è pronta ad ospitare l’Ameria Festival 2020 il cartellone organizzato anche quest’anno dalla locale Società Teatrale assieme all’amministrazione comunale. Sei fine settimana dal 25 settembre al prossimo 7 novembre, per un calendario che si rinnova anche quest’anno con eventi che sanno unire l’incanto dei grandi classici a curiosità culturali di fascino e suggestione.

Ad inaugurare la rassegna questo venerdì alle 20.30, un doppio appuntamento. Ad aprire la serata, il Boléro di Maurice Ravel nell’esecuzione dell’Orchestra Sinfonica Europa Musica, diretta da Stefano Seghedoni, per le coreografie di Gennaro Siciliano, cui farà seguito I Pagliacci, opera in due atti di Ruggero Leoncavallo, nell’allestimento curato dal regista Giammaria Romagnoli. Protagonisti in scena, le voci dei cantanti Francesco Romana Tiddi, Gianluca Zampieri, Paolo Drigo, Nicolas Causero e Michele Soldo.

L’emergenza sanitaria da Covid 19, non ferma, quindi, la manifestazione giunta alla sua ottava edizione dedicata all’opera, alla danza, alla musica, alla prosa, come anche alle mostre d’arte, ad incontri ed appuntamenti di varia umanità. Novità di quest’anno, I giovedì della cultura, sei appuntamenti a cadenza settimanale dal 1 ottobre al 5 novembre, per fare un passo in avanti verso una comprensione più consapevole della storia dell’uomo, dalla filosofia ai conflitti politici, sociali ed economici dei nostri giorni.

“Vogliamo proporre a tutta la comunità -spiega il presidente della Società Teatrale, Riccardo Romagnoli- la possibilità di fare un passo in avanti verso una più avvertita consapevolezza di chi siamo, come individui e come esseri sociali, per capire meglio verso quale avvenire ci stiamo incamminando, spesso inconsapevolmente. Per questo abbiamo bisogno della filosofia, dell’arte, della storia, della scienza, per avere quelle lenti che possano rendere meno ostica e più decifrabile la comprensione del presente e del futuro”.

Tra gli appuntamenti più importanti, un omaggio a Wolfgang Amadeus Mozart fatto da Raffaele Battiloro, uno dei più brillanti e dotati pianisti della giovane generazione, e dall’Orchestra Sinfonica Europa Musica, diretta da Sergio La Stella. Ancora per la musica, la chitarra virtuosa del maestro Arturo Tallini, come anche omaggi a Mina, Pino Daniele, George Gershwin ed Ennio Morricone.

Per la danza, il balletto ispirato alla celebre opera in un atto e quattro quadri La Gazza ladra di Gioachino Rossini, con le coreografie di Paolo Arcangeli per la storica Compagnia nel 1985 e diretta da Diana Ferrara, prima ballerina Étoile del Teatro dell’Opera di Roma.

Per la prosa, il Duello delle regine, sul tragico contrasto tra Maria Stuarda ed Elisabetta d’Inghilterra; lo spettacolo Spirito Allegro, brillante commedia di Noel Coward che ha al suo attivo migliaia di repliche in tutto il mondo; In Nome della Madre, pièce di teatro-musica che ha come protagonista Maria di Nazareth, incinta di Gesù, alle prese con l’incomprensione e l’irrisione dei suoi compaesani.

Chiuderà l’Ameria Festival 2020, sabato 7 novembre lo spettacolo- concerto Una serata Dixieland che vedrà protagonista il celebre Lino Patruno al banjo, affiancato da una band composta da Gianluca Galvani alla cornetta, Michael Supnick al trombone, Raffaele Gaizo, al clarinetto e al sax, Riccardo Biseo al pianoforte, Guido Giacomini al contrabbasso, Riccardo Colasante alla batteria,


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist