IN ONDA

logo di umbria radio z generation e immagini di giovani

Z GENERATION

Z GENERATION

       


Info and episodes

Addio a Luis Sepúlveda, lo scrittore amico dell’Umbria

Written by on 16/04/2020

Addio a Luis Sepúlveda, lo scrittore amico dell’Umbria

16/04/2020

PERUGIA- Addio a Luis Sepúlveda: la sua incredibile voce, sospesa tra l’America latina a cui apparteneva e l’Europa dove si era rifugiato, si è spenta. Il Covid-19 ha ucciso anche lui, l’ultimo dei combattenti. Aveva 70 anni. Primo paziente celebre ad essere stato contagiato dal coronavirus, e si trovava dal 29 febbraio ricoverato nel reparto di malattie infettive dell’Hospital Universitario Central de Asturias di Oviedo, in Spagna, dopo aver fatto ritorno da un viaggio in Portogallo dove aveva partecipato a un festival letterario.

Esule politico, guerrigliero, ecologista, viaggiatore dal passo ostinato e contrario,  talento da affabulatore che lo rendeva prima ancora che un abile scrittore, un inguaribile cantastorie. Scriveva favole Luis Sepúlveda, non solo la Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare,  ma ai tanti romanzi al cui centro c’era l’eterna lotta tra il bene e il male. Non amava la cronaca puntigliosa, credeva che la letteratura fosse finzione. A partire dall’esordio con Il vecchio che leggeva romanzi d’amore, con cui regalò ai lettori un primo pezzo della sua intensa vita: sette mesi trascorsi nella foresta amazzonica con gli indios Shuar. Nel 1977, espulso dal Cile dopo due anni e mezzo di carcere, si era unito a una missione dell’Unesco per studiare l’impatto della civiltà sulle popolazioni native. Con il secondo romanzo, Il mondo alla fine del mondo, descrisse invece ciò che gli era sembrato inevitabile dal ponte di una nave di Greenpeace, organizzazione a cui si era unito negli anni Ottanta. Vita, attivismo e letteratura nelle stesse pagine. Dalle prigioni di Pinochet, ritrovò la libertà attraversando l’Argentina, la Bolivia, il Perù, l’Ecuador, la Colombia, in treno o su veicoli di fortuna fino a Panama, dove si imbarcò per la Spagna.

Luis Sepúlveda, era stato più volte ospite in Umbria (l’ultima delle quali, lo scorso anno ad Assisi), soprattutto a Perugia dove aveva partecipato ad diverse edizioni di Encuentro, la Festa delle letterature in lingua spagnola, e si era fatto diversi amici.

“Luis Sepúlveda ha vissuto e immaginato storie che noi, milioni di persone in tutto il mondo, abbiamo avuto il privilegio di ascoltare. La sua scomparsa, per Encuentro è un dolore enorme. Siamo sconcertati e tristi”.

Così, è scritto sulla pagina Facebook della manifestazione.

“Luis Sepúlveda era la nostra pop star -scrive, invece, Giovanni Dozzini, coordinatore della rassegna sul proprio profilo- Ogni volta che lo invitavamo sapevamo che avrebbe riempito qualsiasi spazio, che la gente si sarebbe messa in fila per ascoltarlo, che la sua voce ruvida avrebbe tirato fuori le vecchie storie e altre che non avevamo mai sentito, da cui tutti sarebbero rimasti incantati. Non sono molti gli scrittori di talento capaci di farsi amare da così tante persone, e il caso di Luis è stato eccezionale. A fine giugno Luis e sua moglie Carmen, sarebbero tornati per tenere a battesimo la nuova stagione di Encuentro all’Isola Polvese, visto che alla due giorni perugina dell’8 e 9 maggio abbiamo ormai rinunciato”.

Profondo cordoglio è espresso dal sindaco di Assisi Stefania Proietti, che ricorda quando lo
scrittore cileno, il 15 maggio dell’anno scorso, aveva presentato al Teatro Lyrick il suo ultimo libro Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa.

“Abbiamo vissuto una giornata intensa -ricorda il sindaco- con il Lyrick
stracolmo di studenti e poi di cittadini, che hanno ascoltato con attenzione e
coinvolgimento le parole del grande scrittore. Che con grande generosità aveva
firmato ogni suo libro, e non si era risparmiato per i tantissimi lettori che avevano
potuto conoscerlo in quella occasione. E’ stata una grande emozione aver trascorso
del tempo con lui e sua moglie, abbiamo parlato della sua attività, dei suoi libri e
della sua straordinaria vita di avventura, cultura e impegno sociale e politico. Rimarrà
nei nostri cuori, soprattutto dei tanti bambini e dei più giovani”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist