IN ONDA

Playlist musicale


Raccolta di brani italiani e stranieri ! tutte le ultime uscite musicali in un programma veloce e brillante


Info and episodes

GIORNALE RADIO

Università di Perugia, inaugurato l'anno accademico 2016-2017. Tajani: "Vicini alle popolazioni colpite dal sisma, Norcia è il simbolo"

Written by on 18/03/2017

Università di Perugia, inaugurato l'anno accademico 2016-2017. Tajani: "Vicini alle popolazioni colpite dal sisma, Norcia è il simbolo"

18/03/2017

PERUGIA – L’Università di Perugia inaugura l’anno accademico 2016-2017. Nella splendida cornice di Palazzo Murena l’ateneo festeggia i 709 anni dalla sua fondazione. Gli interventi più attesi quelli del Magnifico Rettore, professor Franco Moriconi, e di Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo. Pensieri e parole, e non poteva essere altrimenti, dedicati alle zone colpite dal sisma.
Messa L’inaugurazione in Aula Magna è stata preceduta, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa presieduta da monsignor Paolo Giulietti, Vescovo ausiliario dell’Arcidiocesi di Perugia e Città della Pieve.
Le parole del Rettore “La proposta è di creare una rete degli atenei delle aree colpite dal terremoto, per attuare una valida collaborazione scientifica e didattica e per superare l’emergenza”. Così il professor Moriconi nel discorso di apertura. Il rettore dell’Università di Perugia ha inviato “un pensiero fraterno a tutte le comunità colpite dal sisma”, ricordando
l’impegno del proprio ateneo per questa emergenza, anche come supporto tecnico-scientifico per valutare la sicurezza di alcuni edifici scolastici delle zone colpite. “Non abbandono l’obiettivo – ha concluso Moriconi – di dare vita ad una laurea magistrale in protezione civile, che ritengo urgente e strategica”.
Un momento dell'incontro in rettorato
Il presidente Tajani Vicinanza agli sfollati è stata nuovamente espressa anche dal Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani. “Abbiamo deciso di unire la Conferenza dei presidenti dei gruppi parlamentari e la presidenza del Parlamento europeo a Norcia, per celebrare i 60 anni dei Trattati di Roma, ma facendo in modo che questa celebrazione non sia un atto legato al passato ma sia dimostrazione che l’Europa è vicina ai cittadini che soffrono”. Ha detto a margine dell’inaugurazione. “Norcia è il simbolo delle città ferite da oltre 20 mila scosse di terremoto. Noi siamo lì non soltanto per ricordare che l’Europa arriverà a dare un contributo di circa due miliardi all’Italia per questa vicenda ma anche per dimostrare vicinanza fisica ai cittadini”.

Un passaggio dell'intervento del Presidente Tajani

Un passaggio dell’intervento del Presidente Tajani


L’intervento vero e proprio invece è stato incentrato sull’identità culturale europea. Secondo Tajani, l’Università rappresenta “il nostro modo di concepire la vita, perché l’università è libertà, comunità, luogo dove si formano le future generazioni, le classi dirigenti e coloro che devono sviluppare il pensiero e l’identità europea”. Per questo motivo, “l’università – ha concluso Tajani – riveste una straordinaria importanza sia per questo motivo ma anche per lo sviluppo del tessuto economico: innovazione e ricerca non si possono realizzare se accanto all’industria non c’è l’università”. “Senza la cultura europea rischieremmo di essere colonizzati da altre culture. Per questo le
università sono luoghi fondamentali nella nostra società: perché difendono la libertà di pensiero. Quella di Perugia, sin dalla fondazione, è una delle piu’ importanti d’Europa. Senza cultura l’integrazione europea non potrebbe andare avanti”. L’ inaugurazione in Aula Magna è stata preceduta, nella Chiesa dell’Università, dalla Santa Messa presieduta da monsignor Paolo Giulietti, Vescovo ausiliario dell’Arcidiocesi di Perugia e Città della Pieve.
Incontro La presidente della Regione Marini, ha ricevuto a Palazzo Donini, dopo la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico dell’Università di Perugia, i componenti del Senato accademico e il rettore, Franco Moriconi. Nel corso dell’incontro, la presidente Marini ha confermato “la collaborazione e il sostegno alle attività dell’Ateneo, a partire da diritto allo studio, sanità e ricerca, fondamentale anche per lo sviluppo e per favorire la competitività delle imprese, innovazione, ricerca scientifica e nel campo sanitario. Una collaborazione che si sviluppa molto positivamente anche nei settori della sanità e del diritto allo studio universitario”. Il Rettore ha espresso l’auspicio che “la proficua collaborazione possa continuare”, annunciando la volontà di organizzare un progetto comune per il dopo-terremoto.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist