IN ONDA

InBlu2000

Programmi del circuito nazionale

InBlu2000 è l’emittente della Conferenza episcopale italiana del cui circuito fa parte anche Umbria radio. Da radio InBlu arrivano i radiogiornali [...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Ricostruzione, report della Regione a sette anni dal sisma del 2016

Written by on 23/08/2023

Ricostruzione, report della Regione a sette anni dal sisma del 2016

Importanti numeri per testimoniare il grande lavoro svolto soprattutto in questi ultimi mesi

23/08/2023

Uno dei cantieri della ricostruzione norcia

Uno dei cantieri della ricostruzione post sisma a Norcia

A sette anni dalle scosse di terremoto che, a partire dal 24 agosto 2016, hanno colpito il Centro Italia, la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, Vice Commissario per la Ricostruzione, e l’Ufficio Speciale Ricostruzione (USR) per l’Umbria, di cui è direttore il direttore regionale Stefano Nodessi Proietti, mette a fuoco con un sintetico report i risultati ottenuti, le criticità riscontrate e le azioni messe in campo per la ricostruzione non solo fisica, ma anche sociale ed economica delle aree colpite, in particolare nei quindici  comuni che rientrano nel cosiddetto cratere ossia Arrone, Cascia, Cerreto di Spoleto, Ferentillo, Montefranco, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Polino, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spoleto e Vallo di Nera.

 “La ricostruzione post-sisma 2016 -è scritto nella presentazione del report- all’inizio molto lenta, negli ultimi anni ha vissuto una grande accelerazione di cui aveva assoluta necessità.

Una velocizzazione che sta continuando anche nel 2023 malgrado il permanere di un difficile contesto congiunturale dovuto alle conseguenze della pandemia del 2019-2020, alla crisi economica, all’aumento delle materie prime, alle dinamiche del mercato dell’edilizia innescate dal Superbonus 110% sulle ristrutturazioni e alle ripercussioni conseguenti al perdurare del conflitto tra Ucraina e Russia”.

Avvio concreto dei lavori di ricostruzione delle principali opere pubbliche

 Tra le principali novità del 2023, va segnalato il concreto avvio dei lavori per la ricostruzione delle principali opere pubbliche del cratere, tra cui gli ospedali di Norcia e Cascia, la Casa di Riposo Fusconi Lombrici Renzi, la messa in sicurezza dei tanti versanti franati e molti altri cantieri attivati direttamente dai Comuni di Norcia, Preci e Cascia che oggi sono in via di ultimazione.

Per quanto riguarda la Ricostruzione Privata, sono stati avviati la quasi totalità dei cantieri di ricostruzione leggera ed è stato possibile far rientrare nelle proprie abitazioni oltre 1.900 persone.

Attualmente sono in corso presso l’USR Umbria procedure concorsuali che consentiranno di acquisire diverse figure professionali nell’ambito tecnico e amministrativo-contabile al fine di colmare i posti vacanti a causa di cessazioni volontarie, turnover e pensionamenti.

  Il 2023 è anche l’anno in cui, a partire dal primo gennaio, è entrato in vigore il Testo Unico della ricostruzione privata (ordinanza commissariale n. 130/2022), frutto di un complesso lavoro di squadra che la Struttura commissariale ha attuato con il pieno coinvolgimento di tutti gli Uffici Speciali per la Ricostruzione (USR) del cratere sisma 2016, che ha permesso, anche attraverso il proficuo contributo dell’USR Umbria,  di semplificare,  riordinare ed aggiornare la complessa stratificazione normativa presente nell’ambito della ricostruzione privata. Altra novità è l’operatività, a partire dal 16 gennaio, della nuova piattaforma Gedisi (Gestione digitale sisma Centro Italia 2016) che ha sostituito il Modello Unico Digitale dell’Edilizia (MUDE).

Dal 1 luglio 2023, inoltre, è entrato in vigore il nuovo codice degli appalti (D.lgs. n. 36/2023) e, al fine di agevolare i Comuni, in quanto stazioni appaltanti, nella fase di prima applicazione del nuovo codice, la Struttura Commissariale, ha predisposto atti tipo, condividendoli con ANAC. In ogni caso sono i numeri a testimoniare il grande lavoro svolto dall’USR Umbria in questi primi mesi del 2023.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist