IN ONDA

logo di umbria radio z generation e immagini di giovani

Z GENERATION

Z GENERATION

       


Info and episodes

‘Malakos’ : riapre la collezione privata di conchiglie più grande d’Europa

Written by on 23/06/2021

‘Malakos’ : riapre la collezione privata di conchiglie più grande d’Europa

Allestimento rinnovato, da sabato 26 giugno, per il museo scientifico di Città di Castello

23/06/2021

Malakos

'Malakos' : riapre a Città di Castello la collezione privata di conchiglie più grande d'Europa

CITTA’ DI CASTELLO- Apre al pubblico sabato 26 giugno, alle 16, a Città di Castello, Malakos, il museo che ospita la collezione privata di conchiglie più grande d’Europa, fruibile per tutti dal portale di Research Gate. Allestito presso Villa Cappelletti nel complesso del Centro delle tradizioni popolari Livio Dalla Ragione, si compone di quaranta teche, disposte come in un viaggio esplorativo del mondo attraverso migliaia di conchiglie di tutti i mari.

Malakos ospita al suo interno anche un’imponente barriera corallina, ricostruita da materiali di un sequestro del Corpo Forestale dello Stato. Il visitatore, viene introdotto in un percorso sensoriale in grado di ricostruire l’habitat naturale dei luoghi da dove provengono le conchiglie e gli altri esemplari marini o di acqua dolce: il rumore delle onde del mare, l’acqua che sbatte contro gli scogli e i profumi della macchia mediterranea o di località dei tropici.

L’idea di questo museo malacologico, è nata nel 2005 quando Gianluigi Bini, 70 anni, biologo fiorentino trapiantato da oltre vent’anni a Città di Castello, ha iniziato a progettare assieme alla moglie Wanna un’esposizione di tutte le conchiglie raccolte nella sua decennale esplorazione dei fondali marini a bordo di navi oceanografiche.

Il Comune di Città di Castello, spiega una nota dell’ente, ha fin da subito creduto in questo progetto, affidandogli parte di Villa Capelletti, per sviluppare un vero centro di educazione ambientale aperto a tutti. Sono poi arrivate altre donazioni da parte di privati.

“Il rinnovato polo scientifico-museale -spiega l’assessore comunale alla Cultura Vincenzo Tofanelli- rappresenta una vera e propria perla nel panorama mondiale di un settore che interessa non solo studiosi ed addetti ai lavori, ma scuole, famiglie, turisti”.

Il  museo Malakos, è aperto al pubblico dal martedì al venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17 (nei fine settimana e festivi fino alle 18). Chiuso, invece, il lunedì.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist