‘L’avaro’di Molière apre la Stagione al Teatro Sociale di Amelia

Written by on 19/01/2018

‘L’avaro’di Molière apre la Stagione al Teatro Sociale di Amelia

19/01/2018

Alessandro Benvenuti ne 'L'avaro' di Molière

AMELIA (TR)- Con L’avaro di Molière portato in scena dalla compagnia Arca Azzurra Teatro nella riscrittura di Ugo Chiti, con principale interprete Alessandro Benvenuti, prende avvio questo sabato 20 gennaio, alle ore 20.30, la Stagione di Prosa del Teatro Sociale di Amelia, organizzata dalla locale amministrazione comunale assieme al Teatro Stabile dell’Umbria.  Amaro e irresistibilmente comico, L’avaro è un classico senza tempo che riesce a raccontare il presente senza bisogno di trasposizioni o forzate interpretazioni. E’ uno spaccato familiare e sociale.

Arpagone è un capofamiglia balordo, taccagno e tirannico come tanti altri, circondato da un amabile e canagliesco intrigo di servi e di innamorati. Poi, viene derubato e l’avarizia cessa di essere un tic, una deformità, uno spunto di situazioni farsesche. La diagnosi investe la psicologia di chi ha subíto un furto, di chi è stato defraudato di un oggetto di passione affettiva ed esclusiva, della sua unica ragione di vita. Proprio la fissazione affettiva di Arpagone su un oggetto miserabile sollecita un’equivoca, ma profonda partecipazione emotiva: l’avarizia redime l’avaro.

Ugo Chiti rivede a suo modo il testo curando la regia, in cui le vicende del grande classico nel linguaggio, forte, crudo, e a volte comicissimo che gli è proprio, scavano al fondo delle psicologie dei personaggi anche grazie all’assoluta corrispondenza dell’uso della parola teatrale. Alessandro Benvenuti veste i panni di un convincente Arpagone, l’odioso e patetico riccone, esilarante e ridicolo, fin quasi a provocare sentimenti di pena e indulgenza, con ironia, grazie anche alla propria inflessione toscana, gestualità e mimica. Ad affiancarlo in scena, Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Gabriele Giaffreda, Paolo Ciotti, Desirée Noferini. Una versione, essenziale ed asciutta tranne che negli eleganti costumi, valorizzata nelle caratterizzazioni da Commedia dell’Arte offerte da tutti i bravi interpreti. Il risultato, è decisamente gradevole e frizzante, con momenti autentici di coinvolgimento e di doppi sensi, ma mai volgari.

 

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist