IN ONDA

PROSSIMO PROGRAMMA

Fanny Ardant in prima nazionale al Teatro Cucinelli di Solomeo

Written by on 30/11/2023

Fanny Ardant in prima nazionale al Teatro Cucinelli di Solomeo

Venerdì 1 dicembre l'attrice francese protagonista dello spettacolo 'Impossible', dal romanzo di Erri De Luca

30/11/2023

Fanny Ardant

Fanny Ardant (foto di Mara Desipris)

Fanny Ardant torna venerdì 1 dicembre alle ore 21 al Teatro Cucinelli di Solomeo, per la stagione dello Stabile dell’Umbria con la prima italiana dello spettacolo Impossible dal romanzo di Erri De Luca.

Protagonista l’icona del cinema europeo insieme all’attore Carlo Brandt e al musicista Levon Minassian che suonerà dal vivo le musiche di Armand Amar.

Si va in montagna per sperimentare la solitudine, per sentirsi minuscoli di fronte all’immensità della natura. Sono molteplici gli imprevisti a cui si può andare incontro, da un incontro ravvicinato con un cervo all’attraversamento di una foresta sradicata dal vento. Su un ripido sentiero delle Dolomiti, un uomo cade nel vuoto. Dietro di lui, un secondo uomo lancia l’allarme. Ma non sono estranei. Compagni dello stesso gruppo rivoluzionario quarant’anni prima, il primo aveva consegnato il secondo e tutti suoi ex compagni alla polizia.

Un incontro improbabile, una coincidenza impossibile, specialmente per il magistrato incaricato del caso, che cerca di far confessare al sospettato un omicidio premeditato. Con un romanzo di grande tensione, Erri De Luca ricostruisce lo scambio tra un giovane giudice e un imputato, un anziano della generazione più perseguita in giudizio nella storia dell’Italia. Ma l’interrogatorio muta lentamente in un dialogo, e si delinea una ricca riflessione sull’impegno, la giustizia, l’amicizia e il tradimento.

Il ritorno a Solomeo di Fanny Ardant

“Perché salire sul palco -si chiede Fanny Ardant- e condividere un testo in una stanza buia? Questo resta un mistero. Forse il desiderio di far sentire due punti di vista che lasciano la scelta di amare o condannare i sogni, le utopie e le voci che hanno acceso, nel XX secolo, un altro modo di vivere il mondo, l’uguaglianza nei rapporti di forza, la ridistribuzione delle ricchezze. Ho sempre amato la dialettica, soprattutto quando si espongono idee che comportano il pericolo di essere esclusi da un consenso statale. Ma amo l’onestà e la purezza delle visioni politiche che possono essere ascoltate bruscamente anche se vengono respinte. Ci saranno sempre due mondi che si scontrano, la libertà e la sicurezza, lo Stato e l’individuo, il cane e il lupo”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist