IN ONDA

Privato: Rassegna stampa

Presentato da Pierpaolo Burattini

Condotta da Pierpaolo Burattini[...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Carceri, Del Mastro in Umbria: “Poco personale e sul 41 bis non cederemo”

Written by on 07/02/2023

Carceri, Del Mastro in Umbria: “Poco personale e sul 41 bis non cederemo”

Il sottosegretario alla Giustizia martedì a fatto visita alle carceri umbre a partire da quello di Perugia con i colleghi Prisco e Zaffini

07/02/2023

Un momento della visita

Il centrodestra non cederà sul 41 Bis e sul caso di Alfredo Cospito le polemiche non faranno cambiare linea al governo. Che è quella della fermezza.  Questo in sintesi il pensiero del sottosegretario alla Giustizia Andrea Del Mastro che martedì a fatto visita alle carceri umbre a partire da quello di Perugia. E ancora: “Lo sciopero della fame di Cospito è un diritto per un detenuto, ma non riuscirà a scardinare un sistema di lotta contro la criminalità organizzata che ereditiamo da Falcone e Borsellino. Sul 41 bis non arretreremo. E’ costantemente monitorato gli assicuriamo le migliori condizioni di assistenza sanitaria che si devono”.

Mancanza personale

Poi sulla mancanza di personale nelle carceri: “Il personale è sotto organico – ha dichiarato Del Mastro – e ci sono troppi detenuti stranieri. Il refrain della destra non è lo svuota carcere ma l’esecuzione della detenzione nei paesi di provenienza. Qui abbiamo una sessantina di detenuti che provengono da Albania e Romania, paesi con i quali ci sono gli accordi per cui la detenzione può essere scontata al paese loro. Ogni detenuto costa 137 euro al giorno, per 20 mila detenuti in Italia, per 360 giorni: abbiamo i soldi per fare un mega piano di edilizia penitenziaria, se li trasferiamo al loro paese”.

La vicenda delle Rems

Per quanto riguarda la vicenda Rems De Mastro, accompagnato dal senatore umbro Franco Zaffini e dal sottosegretario agli Interni Emanuele Prisco, ha dichiarato: “Ci stiamo coordinando con la Regione, perché è giusto chiudere ospedali psichiatrici giudiziari ma non per metterli nei padiglioni normali a flagellare la vita di altri detenuti o della polizia penitenziaria”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist