IN ONDA

InBlu2000

Programmi del circuito nazionale

InBlu2000 è l’emittente della Conferenza episcopale italiana del cui circuito fa parte anche Umbria radio. Da radio InBlu arrivano i radiogiornali [...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Covid, sostanzialmente stabili i ricoverati ma altre due vittime

Written by on 19/07/2022

Covid, sostanzialmente stabili i ricoverati ma altre due vittime

Stabile tasso settimanale di positività dei test in Umbria

19/07/2022

covid umbria

In calo il tasso di positività ma ci sono cinque nuovi decessi

Si mantiene stabile rispetto a una settimana fa il tasso di positività dei test per il Covid in Umbria, al 26,1% dei 7.906 eseguiti esattamente come martedì della scorsa settimana. In base ai dati della Regione, aggiornati a martedì 19 luglio, nell’ultimo giorno sono stati registrati 2.065 nuovi positivi, 1.659 guariti. Ci sono anche altri due nuovi decessi, con il numero complessivo delle vittime per il Covid in Umbria dall’inizio della pandemia ora a quota 1.897. Cresce il numero degli attualmente positivi al virus, ora 23.851, 404 in più di lunedì. Sostanzialmente stabile la pressione sul sistema sanitario, con 291 ricoverati, due in meno, e sette posti occupati nelle rianimazioni, uno in meno.

Occupazione reparti al 43%

La percentuale di posti nei reparti di area medica (o non critica) occupati da pazienti Covid nell’arco di 24 ore cresce in nove regioni: Abruzzo (al 20%), Calabria (34%), Campania (19%), Emilia Romagna (18%), Friuli Venezia Giulia (23%), Marche (20%), Piemonte (9%), Umbria (43%) e Valle d’Aosta (32%). Cala in Basilicata (26%). Lo indicano i dati dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) del 18 luglio, pubblicati martedì. La percentuale dei posti in reparto occupati da pazienti Covid è stabile in 11 regioni: Lazio (16%), Liguria (25%),
Lombardia (15%), Molise (11%), Pa Bolzano (20%), Pa Trento (18%), Puglia (19%), Sardegna (11%), Sicilia (28%), Toscana (15%) e Veneto (12%). In sette regioni il valore supera il 20%: Umbria (43%), Calabria (34%), Valle d’Aosta (32%), Sicilia (28%), Basilicata (26%), Liguria (25%) e Friuli Venezia Giulia (23%). L’occupazione dei posti nelle terapie intensive da parte di pazienti con Covid cresce in cinque regioni ma nessuna supera la soglia del 10%: Abruzzo (al 3%), Campania (7%), Emilia Romagna (6%), Pa Trento (3%) e Toscana (6%). Cala in 3 regioni: Calabria (8%), Marche (4%), Umbria (9%). È stabile in 11 regioni o province autonome: Friuli Venezia Giulia (3%), Lazio (8%), Liguria (6%), Lombardia (2%), Molise (5%), Pa Bolzano (3%), Piemonte (2%), Puglia (4%), Sardegna (5%), Sicilia (6%) e Veneto (3%). In Basilicata (0%) e Valle d’Aosta (0%), la variazione non è disponibile.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist