IN ONDA

PROSSIMO PROGRAMMA

  • 20:30

GIORNALE RADIO

Ucraini in Umbria: il sostegno della Protezione Civile per chi arriva dall’Ucraina

Written by on 06/04/2022

Ucraini in Umbria: il sostegno della Protezione Civile per chi arriva dall’Ucraina

La nuova ordinanza della Protezione Civile per l’accoglienza dei profughi: 300 euro a persona, 150 per i minori

06/04/2022

Approvata la nuova ordinanza della Protezione Civile volta a sostenere gli ucraini che fuggono dal loro paese verso l’Italia. L’ordinanza è destinata agli ucraini che hanno fatto richiesta di protezione temporanea e che abbiano trovato un’autonoma sistemazione. Potranno ricevere un contributo di sostentamento pari a 300 euro mensili pro capite, per la durata massima di tre mesi decorrenti dalla data d’ingresso in Italia. “Questa è un’iniziativa che è proprio partita dall’Umbria – ha detto Stefano Nodessi Proietti, direttore regionale della  Protezione Civile, ai nostri microfoni -, la presidente Tesi, insieme ad altre regioni, ha sottolineato la necessità di affiancare all’ospitalità in alberghi, anche la possibilità di dare dei contributi ai profughi. L’indicazione è stata recepita dal dipartimento: per usufruirne  è necessario iscriversi al portale del sito della Protezione Civile che verrà attivato nei prossimi giorni”.

La storia di George: 17 anni, da Kiev a Perugia

George ha 17 anni. Nato proprio nel Donetsk, si è spostato a Kiev con la sua famiglia nel 2014, quando tutto è cominciato. Nelle prime settimane di marzo, lui e la sua famiglia hanno deciso di lasciare la città e spostarsi in Italia, proprio a Perugia, dove la nonna di George abita e lavora già da alcuni anni. ” Siamo partiti da Kiev in macchina – ha raccontato George – e siamo arrivati al confine con la Polonia. Abbiamo dovuto attraversare a piedi la frontiera, dopodiché alcuni conoscenti ci hanno portato prima nella città polacca Katovizta e poi  Kracovia, dove abbiamo preso un pullman che ci ha portato prima fino a Roma e poi a Perugia”. Un viaggio lungo, stancate verso il capoluogo umbro che George già aveva visitato negli passati ma solo come turista.

Dopo una prima accoglienza in albergo, lui e la sua famiglia sono stati accolti presso una struttura della Diocesi di Perugia e Città della Pieve, insieme ad altri concittadini ucraini. Sono 18 in totale i profughi accolti in questa struttura, molti dei quali hanno scelto Perugia come meta di destinazione, proprio per parenti o familiari già residenti nella città. Il padre di George, ha raccontato, è rimasto in Ucraina, come spesso accade per gli uomini adulti chiamati a difendere militarmente il paese. La storia di George, simile a quelle di molti altri ucraini, continua a dimostrare l’importanza del meccanismo di ricongiungimento familiare ed anche del ruolo attivo del Terzo Settore in quest’emergenza.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist