Anci Umbria convoca i Sindaci dei Comuni con maggiore incidenza Covid

Written by on 30/01/2021

Anci Umbria convoca i Sindaci dei Comuni con maggiore incidenza Covid

Chiesto un confronto immediato con la Regione, in programma oggi alle ore 13, dopo la lettera scritta dalla presidente Tesei in cui ha indicato misure più restrittive nei territori più colpiti dal virus

30/01/2021

Anci Umbria convoca i Sindaci dei Comuni con maggiore incidenza Covid

PERUGIA- Anci Umbria risponde alla lettera scritta dalla presidente Donatella Tesei in cui  ha indicato misure più restrittive nei territori con maggiore incidenza Covid. Replicando alla missiva,  è stato chiesto un incontro immediato con la Regione, per valutare alcuni dei provvedimenti riguardanti ventinove comuni con più alto indice di diffusione del virus. Sono nell’ordine, Gubbio, Magione, Passignano sul Trasimeno, Tuoro sul Trasimeno, Piegaro, Città della Pieve, Panicale, Castiglione del Lago, Fratta Todina, Deruta, Collazzone, Marsciano, San Venanzo, Torgiano, Perugia, Corciano, Bevagna, Montefalco, Valtopina, Foligno, Spello, Sellano, Nocera Umbra, Gualdo Cattaneo, Trevi, Calvi dell’Umbria, Amelia, Lugnano in Teverina e Attigliano.

La governatrice, ha dato la propria disponibiltà, già nella giornata di oggi, sabato 30 gennaio, alle ore 13. Successivamente, Anci Umbria tornerà a riunirsi con i sindaci.

Questo, quanto emerso dalla lunga riunione, oltre tre ore di confronto, durante la videoconferenza promossa nel pomeriggio di venerdì 29 gennaio  da Anci Umbria cui ha partecipato la maggior parte dei  comuni coinvolti e alla quale è intervenuto anche il Commissario straordinario per l’emergenza, Massimo D’Angelo.

Nel corso della discussione, i sindaci si sono detti pronti, anche a seguito del confronto con la presidente Tesei, ad assumere le decisioni necessarie a tutelare la salute dei cittadini e il contenimento dell’epidemia e a emanare ordinanze con i primi provvedimenti.

Intanto, l’Umbria rimane in area arancione. Così come Puglia, Sardegna, Sicilia e la Provincia Autonoma di Bolzano. E’ quanto previsto dalle nuove ordinanze che il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha disposto sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia. Il provvedimento andrà in vigore a partire da domenica 31 gennaio. Sempre che la nostra regione, già indicata dall’Istituto superiore di sanità (ISS) come l’unica regione a rischio alto (con un’incidenza superiore ai duecento casi settimanali ogni centomila abitanti), non diventi dal prossimo 7 febbraio zona rossa.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist