IN ONDA

PROSSIMO PROGRAMMA

  • 20:00

Ternana in ‘rottura’ prolungata: a Vicenza altro brutto ko

Written by on 06/03/2022

Ternana in ‘rottura’ prolungata: a Vicenza altro brutto ko

Primo tempo horror per i rossoverdi coi berici che segnano tre reti e centrano un palo. Donnarumma accorcia ma Fere senza più mordente

06/03/2022

Diaw e Boben in azione di gioco (foto Claudio Martinelli/LaPresse, 6 marzo 2022, Vicenza-Ternana)

Notte fonda per la Ternana. I rossoverdi cadono a Vicenza mostrando tutte le lacune: squadra modesta, costruita male, che non può fare a meno dei suoi giocatori chiave. Un Vicenza che vale la bassa posizione di classifica e lo ha dimostrato nonostante il risultato dica che i berici hanno vinto 3-1: sono i rossoverdi a fare quasi tutto, regalando tutte e tre le reti alla formazione di Brocchi e disputando un primo tempo persino peggiore di quello a Ferrara quando la squadra poi fu travolta 5-1.

Difficile salvare qualcosa: difesa da media serie C (45 gol subiti sin qui e 12 sconfitte), centrocampo che anche con i titolari mostra continue crepe, attacco che non può fare a meno di Falletti e Partipilo. Poco importa che nel concitato finale (11 minuti di recupero concessi da Sacchi, dei quali 9 per l’infortunio occorso a Giacomelli, toccato duro in uno scontro di gioco da Diakitè) la Ternana si sia vista annullare un gol dal Var: il 3-2 avrebbe cambiato poco o niente nel giudizio sul match.

Primo tempo

La prima frazione si chiude con un bilancio che parla da solo: la Ternana ha tenuto palla per oltre il 65%, ma non ha mai tirato in porta; il Vicenza ha fatto tre gol e preso un palo. In sequenza: al 6’ Dalmonte scappa via, la difesa della Ternana dorme e quando il pallone arriva a Diaw è tutto solo e in scivolata l’appoggia in rete. Al 13’ identica azione ed identica dormita colossale dei difensori rossoverdi, palla stavolta sul palo. Al 26’ punizione da posizione angolata di Da Cruz, palla in mezzo che la difesa non intercetta, rasoterra di Diaw che pesca Iannarilli coperto e 2-0.

Il portiere rossoverde si salva su Cavion che tenta di beffarlo quando è fuori dai pali, sulla successiva rovesciata di Brosco (!) e poi coi piedi su Dalmonte. Il lampo di Peralta al 40’ (palla a lato), precede il 3-0 segnato dal polacco Teodorczyk, al primo centro in B: Cavion lo serve in profondità e lui non sbaglia.

Secondo tempo

Si riparte sulla stessa falsariga, col Vicenza che sfiora subito il poker, ma Diaw non aggancia il tap-in su un cross dalla destra. Poi al 9’la Ternana segna, col nuovo entrato Donnarumma: combinazione Koutsoupias-Diakitè, cross in mezzo per Pettinari, colpo di testa con respinta di Grandi, Donnarumma si avventa sul pallone e lo sbatte dentro di rabbia.

La Ternana prova appena un po’ di coraggio, ma il Vicenza sfiora ancora il gol con Diaw che al 24′ pesca Iannarilli fuori dai pali e prova a beffarlo: palla alta. Risposta rossoverde con un altro neo entrato e cioè Paghera: diagonale velenoso che va a lato di pochissimo. Poi l’ìnfortunio a Giacomelli, colpito alla mascella: lo spoletino prova a restare in campo ma gli gira la testa e deve uscire. Sacchi fa recuperare 9’ nei quali la Ternana (al 4’) segna: cross di Palumbo, sponda di Donnarumma e colpo di testa a porta vuota. Il Var annulla per fuorigioco e così l’agonia si allunga ancora di 120 secondi. Rossoverdi in caduta libera, sabato col Cosenza potrebbe già essere decisiva per Lucarelli.

Il tabellino

VICENZA (4-2-3-1): Contini (6’st Grandi); Bruscagin (15’st Maggio), Brosco, De Maio, Crecco; Zonta, Cavion; Dalmonte (27’st Giacomelli), Da Cruz (27’st Meggiorini), Diaw; Teodorzcyk (15’st Boli). A disp: Confente, Pasini, Padella, Mancini, Sandon, Djibril. All: Brocchi
TERNANA (4-3-2-1): Iannarilli; Diakitè, Bodgan (17’st Defendi), Boben, Martella (23’st Celli); Proietti, Palumbo, Koutsoupias (23’st Paghera); Peralta (32’st Mazzocchi), Furlan (1’st Donnarumma); Pettinari. A disp.: Krapikas, Ndir, Capone, Sorensen, Rovaglia, Ortolani, Mazza All.: Lucarelli
ARBITRO: Sacchi di Macerata (assistenti: Sechi-Fontemurato IV Ufficiale: Catanoso)
VAR: Chiffi di Padova AVAR: Galetto
MARCATORI: 6’pt, 26’pt Diaw (V), 45’+1’pt Teodorczyk (V), 9’st Donnarumma (T)
NOTE: Giornata fredda, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 5.062 (di cui 142 ospiti). Allontanato al 49’st un componente della panchina del Vicenza. Ammoniti: Teodorzcyk (V), Diaw (V), Bogdan (T), Da Cruz (V), Maggio (V), Meggiorini (V), Paghera (T). Calci d’angolo: 1-9. Recupero 2’pt 9’st+2’st. Secondo tempo iniziato con 7′ di ritardo per un problema alla strumentazione elettronica dell’arbitro.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist