Torna 'Frantoi Aperti', un percorso nell'Umbria più autentica

Written by on 18/10/2017

Torna 'Frantoi Aperti', un percorso nell'Umbria più autentica

18/10/2017

PERUGIA- Cinque fine settimana alla scoperta di una delle eccellenze tipiche della nostra regione. Anche quest’anno, torna Frantoi Aperti la manifestazione che valorizza l’Umbria rurale, i borghi ad alta vocazione olivicola, i produttori di olio e l’Olio Extravergine di Oliva Dop Umbria, proprio durante il periodo della frangitura delle olive. Giunta alla sua XX edizione, l’iniziativa è stata presentata stamani a Perugia dal Presidente dell’Associazione Strada dell’Olio Dop Umbria, che organizza l’evento, Paolo Morbidoni assieme ai rappresentanti delle istituzioni, delle aziende, delle organizzazioni di categoria. Dodici i comuni coinvolti nel ricco cartellone in programma dal 28 ottobre al 26 novembre, con trentatre aziende che apriranno le proprie porte ai visitatori per imparare a scoprire e riconoscere il sapore vero dell’ Olio Extravergine di oliva Dop Umbria.
In Umbria l’olio extravergine d’oliva rappresenta il 90% dell’intera produzione regionale grazie alla felice disposizione dell’oliveto unita alle condizioni del terreno e del clima. Per alcuni tipologie di evo vi è anche la denominazione di origine controllata: Colli Assisi-Spoleto, Colli Martani, Colli Amerini, Colli del Trasimeno, Colli Orvietani.
Un valore quello degli ulivi in Umbria che non è soltanto economico ma anche culturale. Proprio a tutela di ciò i comuni della Fascia Olivata (Spoleto, Trevi, Assisi, Spello, Foligno e Campello sul Clitunno) hanno richiesto l’iscrizione del paesaggio di tale zona nel registro dei paesaggi rurali italiani con il Ministero dell’Agricoltura attraverso le Città dell’Olio. E’ stata inoltre chiesta l’iscrizione nei paesaggi alimentari Fao (se accolta farà della Fascia Olivata Spoleto-Assisi il primo Paesaggio alimentare Fao in Europa) con l’obiettivo finale di una sua candidatura a Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco.
Al centro di Frantoi Aperti ci saranno le trentatre aziende olivicole aderenti all’iniziativa (collegate ai borghi, da un servizio gratuito di navette), dove sarà possibile scoprire tanti prodotti agroalimentari di qualità, tra cui ovviamente l’olio appena franto. La visita ai frantoi permetterà di respirarne in pieno l’atmosfera, assistendo alla spremitura delle olive, apprezzando, con le degustazioni accompagnate da pane bruscato e vino, le caratteristiche dell’olio nuovo, partecipare a scuole di assaggio, fare trekking tra gli ulivi ma anche partecipare alla raccolta delle olive.
Come sempre, Frantoi Aperti proporrà nel corso dei cinque fine settimana un ricco cartellone d’iniziative, organizzate dai dodici comuni coinvolti, tese a valorizzare il turismo rurale e i borghi medioevali umbri. Rassegne come, UNTO – Unesco, Natura, Territorio, Olio ad Assisi e nel suo territorio, dal 28 ottobre al 26 novembre; Autunno a Foligno, dal 3 al 5 novembre; L’Oro di Spello, dal 17 al 19 novembre; fino all’evento finale della Festa dell’Olio dal 1 al 3 dicembre a Castiglione del Lago. Eventi, dove sarà possibile assistere e partecipare ad appuntamenti musicali, cooking show, giochi e intrattenimento per i più piccoli, passeggiate in bicicletta, visite ai palazzi storici e mercatini con i prodotti tipici dell’Umbria. I programmi delle varie manifestazioni, è disponibile sul sito www.frantoiaperti.net.
 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist