IN ONDA

PROSSIMO PROGRAMMA

  • 20:30

GIORNALE RADIO

Da Perugia all’Ucraina: il viaggio dei Frati cappuccini insieme a Caritas

Written by on 12/04/2022

Da Perugia all’Ucraina: il viaggio dei Frati cappuccini insieme a Caritas

Partiti sabato 9 aprile e tornati oggi per consegnare 60 quintali di viveri ai conventi ucraini

12/04/2022

Uno dei furgoni partito da Perugia, carico di viveri

Cinque furgoni sono partiti dal Villaggio Caritas di Perugia nella mattina di sabato 9 aprile, carichi di viveri di varia natura. Destinazione: Custodia cappuccina d’Ucraina a Cracovia. È questo il viaggio missionario che si è concluso nella mattinata odierna, organizzato da Edizioni Frate Indovino, realtà dell’Ordine dei Frati Minori cappuccini. Coinvolti poi i conventi cappuccini del Centro Italia e le Caritas diocesane, in particolare della Diocesi di Perugia e Città della Pieve. Sono partiti dieci volontari, tra cui Don Marco Briziarelli, direttore della Caritas diocesana, Fra Matteo Siro, Ministro provinciale dei cappuccini del Centro Italia e presidente delle Edizioni Frate Indovino, e Paolo Frisio, il direttore operativo delle Edizioni.

I viveri per i rifugiati nei conventi ucraini

L’obiettivo della carovana era raggiungere la Custodia cappuccina a Cracovia, per consegnare viveri, destinati ai conventi cappuccini in Ucraina. Tutti i sette conventi e le chiese dei cappuccini in Ucraina sono diventati dei preziosi punti di rifugio per i profughi che non riescono o non vogliono fuggire dal proprio paese.

I frati cappuccini in Ucraina sono 36, nessuno ad oggi ha subito danni fisici e materiali ma, nonostante il pericolo quotidiano, tutti sono rimasti nei loro conventi a pochi passi da dove esplodono le bombe e si rischia la vita, per cercare di continuare a vivere, in questo modo, la propria vocazione missionaria. “Un gesto che ci ha permesso di dire una parola buona di solidarietà – ha detto Fra Matteo Siro ospite del programma Xl News di Umbria Radio – a chi ne ha bisogno. È bello vedere come due realtà, Caritas e Frate Indovino, abbiano instaurato questo legame concreto che si è tradotto in prossimità e vicinanza”.

Sono oltre 60 invece i quintali di medicine e viveri di varia natura radunati nei giorni precedenti alla partenza, la Caritas diocesana ha coordinato la raccolta. Hanno contribuito in tantissimi: privati cittadini, industriali, scuole, associazioni del territorio ed in poco tempo è stato raggiunto il massimo quantitativo trasportabile.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist