Vis Pesaro – Perugia 0-1. Grifo concreto passa con personalità al Benelli

Written by on 21/02/2021

Vis Pesaro – Perugia 0-1. Grifo concreto passa con personalità al Benelli

21/02/2021

PESARO – Nel giorno del big match tra Sudtirol e Padova, il Perugia è impegnato al “Benelli” di Pesaro, dove ha vinto una sola volta nella sua storia, per l’anticipo dell’ora di pranzo. I Grifoni vogliono proseguire nella striscia positiva dell’ultimo periodo mentre i marchigiani voglio riscattare la rocambolesca sconfitta di Trieste, dopo essere stati avanti per 2 reti.
Per i padroni di casa assenti Gennari e Lazzari, oltre ai fuori rosa De Feo, Adorni e Puggioni, mentre Gucci è squalificato. Il Perugia deve fare a meno di Melchiorri e Sgarbi squalificati.
Fabio Caserta opera qualche cambio di formazione, inserendo Crialese e Negro in difesa, Di Noia e Moscati a centrocampo. Davanti a Fulignati vanno quindi Cancellotti, Angella, Negro e Crialese, a centrocampo Kouan, Moscati e Di Noia, all’esordio dal primo minuto, mentre in attacco Falzerano ed Elia sono confermati alle spalle di Bianchimano.
Di Donato sostituisce Gucci con Germinale, al fianco di Ettore Marchi.
L’inizio di partita è caratterizzato da lunghi giro palla da parte di Grifoni che prendono subito il predominio del campo in cerca di un varco per affondare in attacco, ma la prima incursione è della Vis Pesaro con Marchi, fermato però in fuorigioco. La prima occasione vera per il Perugia è su calcio di punizione per Moscati che però tira debolmente sul fondo. Sulla fascia di destra sono le incursioni più pericolese che i Grifoni riescono a costruire e proprio da un tiro cross di Cancellotti, rinviato in maniera imprecisa dalla difesa di casa, Bianchimano tenta il sinistro al volo ma senza assolutamente inquadrare la porta. Ancora dalla destra si concretizza l’azione del vantaggio per il Perugia: cross di Moscati e incornata di Kouan che sbuca sul secondo palo dietro l’immobile difesa di casa e insacca. Il pallino del gioco è sempre di marca biancorossa anche se dopo il vantaggio la squadra di Caserta abbassa il ritmo di manovra gestendo in sicurezza.

Nel finale di tempo, ancora un cross di Elia dalla destra premia l’inserimento di Kouan che stavolta non trova la porta di poco. Dall’altra parte l’unico sussulto è per merito di Ferrari che prima dello scadere trova il tempo per deviare di testa un cross dalla destra senza prero trovare lo specchio della porta.

L’inizio del secondo tempo ha per protagonista Di Noia che su un’uscita rischiosissima di Ndiaye, che anticipa di testa Bianchimano, approfitta della palla vagante e della porta sguarnita per tentare la conclusione da 650m metri, che sfila sul fondo. Un minuto dopo è sempre Di Noia servito al limite dell’area da Falzerano a tentare la conclusione che impatta sul palo. La Vis Pesaro cerca in qualche modo di recuperare il risultato in un secondo tempo che sembra di assoluto contenimento e interdizione da parte dei Grifoni. In uno dei tentativi della squadra di casa, di fronte allo scontro tra Cannavò e Cancellotti, è Fulignati a fare suo il pallone deviandolo in calcio d’angolo. L’azione più pericolosa della partita costruita dalla Vis Pesaro è sui piedi di Marchi che, calciando al volo su una sponda di Ferrari, impegna Fulignati al limite del miracolo. Risultato invariato e nulla di fatto. L’ingresso di Vano, sicuramente non al meglio della sua condizione, con pochi allenamenti all’attivo anche questa settimana, serve per dare una mano alla squadra proprio nel contenimento e nell’interdizione. Prima dell’inizio del recupero ancora un’opportunità per il Perugia con Murano che calcia dal limite ma Ndiaye blocca senza problemi.

Finisce con la vittoria biancorossa che espugna di misura il Benelli con una partita accorta e di sostanza su un campo gibboso e attende buone notizie nel tardo pomeriggio dal Druso di Bolzano.

 

 

IL TABELLINO

Perugia (4-3-2-1): Fulignati, Cancellotti, Angella, Negro, Crialese; Kouan, Moscati (71′ Vanbaleghem), Di Noia (85′ Burrai); Falzerano (85′ Minesso), Elia (71′ Murano); Bianchimano (79′ Vano)

Vis Pesaro (3-5-2): Ndiaye; Brignani, Ferrani, Di Sabatino; Carisson (75′ Nava), D’Eramo (46′ Benedetti), Gelonese, Di Paola, Giraudo (82′ Tessiore); Marchi, Germinale (54′ Cannavò)

Reti: 26′ Kouan

Ammoniti; 20′ Kouan; 22′ Carisson; 30′ Di Sabatino; 64′ Crialese; 89′ Marchi


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist