Virtus Verona – Perugia 0-3. Il Grifo reagisce a Verona e passa dominando la gara nonostante l’emergenza

Written by on 03/04/2021

Virtus Verona – Perugia 0-3. Il Grifo reagisce a Verona e passa dominando la gara nonostante l’emergenza

03/04/2021

VERONA – Ci vuol credere ancora il Perugia, scivolato a -6 dal Padova dopo il pareggio deludente nel recupero di Fermo, anche se la trasferta di Verona contro la Virtus lanciata verso un posto play off è insidiosa anche per l’emergenza difensiva che affligge i biancorossi privi di Sgarbi, Angella e Favalli e con molti interpreti non al meglio.
Fabio Caserta non abbandona comunque la difesa a 4 schierando, davanti a Minelli, Rosi a destra a Crialese a sinistra con Monaco e l’adattato Vanbaleghem al centro. A centrocampo torna Burrai con Kouan e Sounas mentre in attacco stringe i denti Elia che fa coppia con Falzerano dietro a Melchiorri che torna tra gli 11.
Dall’altra parte il presidente-allenatore Fresco si affida alla coppia d’attacco composta da Arma e Pittarello.

L’inizio del match è tutto di marca biancorossa con Burrai che pennella un assist perfetto per la testa di Melchiorri, che colpisce bene ma che viene deviato in corner da un intervento fondamentale di Giacomel. Dal corner di Burrai nasce l’azione del goal di testa di Rosi, che salta più alto di tutti e schiaccia in portala prima segnatura in campionato. Primo quarto d’ora di gioco in cui i Grifoni non danno respiro ai veronesi, pressando alto e recuperando ogni pallone, con un Kouan assolutamente ispirato schierato in una insolita posizione offensiva da Caserta. Al 15′ è proprio lui a favorire Falzerano che s’invola in area di rigore ma sul tiro finale c’è la deviazione in corner. Alla mezz’ora i padroni di casa tentano di riprendere il pallino del gioco e lo fanno prima con Arma dal limite dell’area deviato con il corpo da Monaco e poi con Danti che insacca all’incrocio dei pali ma da posizione di fuorigioco che viene fischiata dall’arbitro. Al 33′ Falzerano a metà campo arpiona l’ennesimo pallone e lancia Melchiorri che di testa rientra sul destro, supera Visentin e poi con una conclusione micidiale scarica in porta tutta la tensione agonistica accumulata. Due a zero e un bel Perugia allo stadio Scaligero che affronta a viso aperto una squadra che comunque non si arrende e non molla la presa. Infatti al 41′ è Leonardi a fare una buona sponda a Danti che incrocia con il pallone che si infrange sul palo e poi scivola fuori passando dietro la schiena di Minelli. C’è ancora tempo per un brivido con Rosi che innesca il contropiede del Perugia finalizzato da Kouan ma ribattuto da Visentn quasi sulla linea. L’ultima azione del primo tempo è il calcio di punizione dal limite per il Perugia dovuto a un’entrata a piedi pari di Giacomel su Melchiorri. Burrai va di destro e sfiora la porta.

Il secondo tempo inizia senza cambi e con lo stesso atteggiamento di gioco dei Grifoni, che combattono su ogni pallone. Il primo tentativo è di Rosi dalla distanza, Giacomel si stende e para. Su calcio di punizione invece il tentativo più pericoloso da parte degli scaligeri che con il loro miglior uomo, Danti, tirano fortissimo, Monaco devia e Minelli in controtempo con la mano sinistra riesce a intercettare la sfera e a evitare il goal. La stessa azione è causa di forti proteste per il Verona per una trattenuta reciproca tra Burrai e Visentin in area. Cosso decide che non ci sono gli estremi per il rigore. Alla metà del secondo gioco una buona occasione è sui piedi di Falzerano, favorita da un errore della difesa, ma il pallone ssi spegne sul fondo sfiorando il palo. Appena entrato Murano per Melchiorri, Kouan lo lancia sul limite del fuorigioco ma Murano a tu per tu con Giacomel tira fuori senza inquadrare lo specchio della porta divorandosi il tris. Nel finale di partita c’è l’esordio di un classe 2003 tra le fila del Perugia, Kushtrim Morina, che rileva Marcello Falzerano.  Murano si riscatta al 38′ con una volata nel contropiede e dopo una finta di corpo con cui supera Daffara con il destro ce trova stavolta l’angolino per il 3 a 0 che chiude la gara. Il Perugia domina la gara, soffre solo in un paio di circostanze e porta in fondo una vittoria che lo tiene ad una lunghezza dal Sudtirol.

Il tabellino

Virtus Verona (4-3-1-2): Giacomel; Pinto (56′ Amadio), Visentin, Pellacani, Daffara; Lonardi, De Rigo, Danieli; Danti, Arma (70′ Marcandella), Pittarello

Perugia (4-3-1-2): Minelli; Rosi, Vanbaleghem (80′ Negro), Monaco, Crialese; Kouan, Burrai, Sounas; Falzerano (80′ Morina); Elia, Melchiorri (71′ Murano)

Reti: 7′ Rosi; 33′ Melchiorri; 83′ Murano

Ammoniti: 21′ Melchiorri; 44′ Giacomel; 63′ Vanbaleghem


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist