Verso Perugia – Gubbio. Caserta: “Gubbio avversario in crescita. Se vieni a Perugia accetti le pressioni, sennò non vieni”

Written by on 20/11/2020

Verso Perugia – Gubbio. Caserta: “Gubbio avversario in crescita. Se vieni a Perugia accetti le pressioni, sennò non vieni”

20/11/2020

PERUGIA – Una intera settimana di lavoro per il Perugia che, dopo quelle travagliate degli ultimi tempi, ha potuto recuperare energie preziose e qualche interprete per la sfida del “Curi” contro il Gubbio (diretta radiofonica sabato dalle 14:50 e streaming su www.umbriaradio.it). Per i Grifoni si tratta di un appuntamento da non sbagliare per mantenere la scia degli avversari diretti in classifica e soprattutto del Padova, fuggito in avanti dopo la vittoria interna sul Matelica e il contemporaneo pareggio del Perugia a Carpi. La dodicesima giornata, dove solo i biancorossi di Caserta non sono impegnati in scontri di alta classifica, sembra dunque favorevole, ma il Gubbio non è quello di qualche settimana fa e con 4 punti nelle ultime due gare è un avversario da prendere con le molle.

Il tecnico biancorosso ha di nuovo l’imbarazzo della scelta dopo i recuperi di Crialese ed Elia, ma deve fare i conti con l’affaticamento di Dragomir e con le perduranti  assenze di Murano e Negro, e parla delle insidie della gara contro i rossoblù nella conferenza stampa di presentazione.

“Una settimana completa di allenamenti è un fattore molto positivo perché si può approfondire il lavoro sui reparto e dal punto di vista fisico che nelle altre condizioni non si può fare.
La squadra fino ad oggi ha dimostrato molta maturità. Le partite non si vincono sulla carta ma sul campo. Il Derby è una partita a se dove non ci sono differenze di forza tra le due squadre ma la classifica azzerata.

Kouan ha recuperato prima del previsto grazie al lavoro di tutte le componenti ma soprattutto grazie alla sua voglia e determinazione. Non ha ancora i novanta minuti, non ha fatto contrasti, ma credo che tornerà in forma presto così come Dragomir che ha avuto qualche problemino.
Per me Moscati è un giocatore molto intelligente dal punto di vista tattico e per me può ricoprire più ruoli. Può coesistere insieme a Burrai e valuterò se riproporli domani. Elia e Crialese stanno bene perché fermati solo dal Covid senza avere particolari sintomi.

Il Gubbio è un’ottima squadra che ha sofferto come tutti nelle prime partite, ma non dobbiamo assolutamente sottovalutarli. Non dobbiamo dare la possibilità di ripartire perché lì sono molto bravi. Sono convintissimo che la squadra non sottovaluterà la partita di domani perché non ce lo possiamo permettere.

Non guardiamo la classifica e le altre, la pressione a Perugia la devi sentire quando arrivi ad indossare questa maglia, altrimenti non vieni qui. Noi dobbiamo lavorare sodo come stiamo facendo e cercare di ottenere i risultati. poi se gli altri le vinceranno tutte saranno stati più bravi.

Se la squadra crea tanto è un fattore positivo anche se non si può sempre andare a segno. Certo è che dobbiamo lavorare tanto perché i gol rispetto a quanto abbiamo creato non sono tanti. Possiamo solo lavorare sempre di più anche su questo aspetto. ”

Quanto alle scelte di formazione probabile una conferma per il pacchetto arretrato e per quello di centrocampo con Elia che potrebbe prendere il posto di Rosi sulla corsia destra per assicurare più spinta. Dall’altro lato del campo da valutare lo stato di forma di Crialese in ballottaggio con Favalli. Attacco obbligato con Melchiorri affiancato da Bianchimano.

La probabile formazione del Perugia (3-5-2): Fulignati; Sgarbi, Angella, Monaco; Elia, Moscati, Burrai, Sounas, Favalli; Melchiorri, Bianchimano


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist