Verso Feralpisalò – Perugia. Caserta: “Siamo qui grazie al gruppo. Domani testa, cuore e sacrificio”

Written by on 01/05/2021

Verso Feralpisalò – Perugia. Caserta: “Siamo qui grazie al gruppo. Domani testa, cuore e sacrificio”

01/05/2021

PERUGIA – Una settimana di tensione, più silenziosa in casa Perugia, più rumorosa altrove, è trascorsa in attesa della sfida che può valere una stagione. Il Grifo è artefice del proprio destino che si consumerà negli ultimi novanta minuti della stagione regolare dove i biancorossi proveranno a mettere le mani sulla promozione diretta. L’ostacolo si chiama Feralpisalò (diretta radiofonica e in streaming su Umbriaradio dalle 14:50) che insegue la quinta posizione utile per i play off e che dunque non sarà un avversario disinteressato.

Prima della partenza per la Lombardia il tecnico Fabio Caserta ha parlato nella consueta conferenza stampa del pre partita.

“Ho pensato di fare una settimana di lavoro intenso – esordisce il tecnico -. Non mi interessano le parole che sono state dette, mi concentro sul mio lavoro. La squadra sta bene ed è consapevole dell’importanza della partita. Kouan sta meglio, ha avuto un piccolo problemino alla caviglia, ha fatto due giorni di riposo ma sta bene. Sappiamo che l’avversario è forte e che sarà una gara difficile. Dobbiamo prepararla bene anche se queste sono partite che non hanno bisogno di essere preparate perché gli stimoli vengono da soli.

La Feralpi è una squadra fisica che ama giocare a viso aperto con tutti. Anche con noi all’andata non hanno mai mollato fino alla fine. Sono forti sia come gruppo ma anche individualmente. Dovremo fare 90 minuti di grande sacrificio. Dobbiamo partire subito bene ma non tanto per l’avversario quanto per noi stessi e stare concentrati per tutti i novanta minuti perché sono gare che si possono decidere in pochi episodi e dove un errore può costarti caro.

In queste partite conta l’aspetto fisico ma soprattutto quello mentale. L’esperienza ti può dare qualcosa in più, ma anche la sfrontatezza dei giovani che pensano poco. Servirà cuore, testa e attenzione ma soprattutto essere uniti come gruppo perché una corsa e un un intervento per un compagno può essere decisivo.

Fare l’allenatore ti permette di dormire ben poco perché da giocatore riesci a sfogarti sul campo. L’allenatore ha tanti pensieri e responsabilità ma è anche il bello del calcio. Se ci sono queste tensioni è comunque una cosa positiva perché significa che ci stiamo giocando qualcosa di importante.

Scarsella? E’ un giocatore molto forte che ha i tempi di inserimento e sfrutta gli spazi e il gioco della squadra. Non è l’unico che dovremo tenere d’occhio perché il collettivo è importante. Dobbiamo rispettare l’avversario ma essere consapevoli della nostra forza.

I bilanci li faremo alla fine, ma al di là del risultato finale dovremo dare comunque merito a questa squadra che è partita con grandi difficoltà per la retrocessione. Dopo Mantova ho visto una crescita giornaliera negli allenamenti e nel modo di pensare e questo mi rende molto fiero. Voglio dire grazie a loro perché domani ci giocheremo qualcosa di importante.

Mi auguro per loro e  per tutti noi che domani sia una bella giornata. La vicinanza dei tifosi l’abbiamo sempre sentita anche dopo una ferita importante come la retrocessione. Ora sentiamo una grande spinta che si unisce alla paura e alla tensione che dovremo trasformare in forza positiva sul campo”.

Quanto alla formazione previsti pochi cambi rispetto all’11 delle ultime settimane. Kouan dovrebbe farcela a centrocampo mentre Angella tornerà al centro della difesa. Unico indisponibile Negro.

La probabile formazione del Perugia (4-3-2-1): Minelli; Rosi, Angella, Monaco, Crialese; Kouan, Vanbaleghem, Sounas; Minesso, Elia; Murano

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist