Terremoto, 600 pratiche e 250 cantieri avviati per la ricostruzione post sisma in Umbria

Written by on 28/09/2018

Terremoto, 600 pratiche e 250 cantieri avviati per la ricostruzione post sisma in Umbria

28/09/2018

coronavirus cantieri sisma

Una delle gru presenti a Norcia per gestione post sisma

PERUGIA – La macchina della ricostruzione post terremoto “è stata messa” in moto e ora è necessario “lavorare perché si possa andare sempre più veloci”. E’ quanto ha sottolineato con l’ANSA il responsabile della Protezione civile dell’Umbria, Alfiero Moretti. Che ha fatto un quadro della situazione parlando di “accelerazione importante” rispetto ai mesi scorsi. La ricostruzione “leggera” e “pesante” post sisma 2016 in Umbria registra, a metà settembre, 600 pratiche presentate, 260 caricate sui portali e quindi in lavorazione, 250 cantieri autorizzati e 65 già finiti, secondo i numeri a disposizione dell” Ufficio speciale, presso il centro funzionale della Protezione civile regionale.

Alfiero Moretti, responsabile della Protezione civile umbra

Attendiamo circa 9 mila pratiche – ha spiegato ancora Moretti – e ne abbiamo in carico circa il 15%”. Il numero delle pratiche presentate agli Uffici speciali sale invece a 4.200 se si considerano i dati complessivi che emergono dalle quattro regioni interessate dagli eventi sismici. In tal senso anche quelle in lavorazione lievitano fino a 1.700 e i cantieri autorizzati sono 1.300, quelli già finiti 400. Per un totale di 277 milioni già assegnati. “Rispetto al febbraio scorso – ha sottolineato Moretti – c’è stata un” accelerazione importante, ma il dato più significativo in Umbria è che tra pochi giorni avremo definitivamente chiuso la fase delle delocalizzazioni con la consegna del terzo modulo del cosiddetto ”deltaplano” di Castelluccio di Norcia”. Le chiavi dei primi due moduli sono state consegnate agli assegnatari alcuni giorni fa. “Ma contiamo di concludere l’opera – ha aggiunto – tra il 15 e il 20 di ottobre e a quel punto tutte le attività commerciali e imprenditoriali in genere saranno state delocalizzate”. Resterà comunque da realizzare ancora le 8 Sae sempre a Castelluccio. “Contiamo che per i primi di ottobre – ha concluso Moretti – di avere la ditta interessata alla realizzazione dei lavori”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist