Sisma, a Norcia proseguono i lavori mentre in Regione si esamina il DL sulla ricostruzione

Written by on 27/08/2018

Sisma, a Norcia proseguono i lavori mentre in Regione si esamina il DL sulla ricostruzione

27/08/2018

Piazza San Benedetto Norcia

NORCIA – E’ cominciato l’ultimo e più delicato passaggio per la messa in sicurezza della torre civica di Norcia, gravemente danneggiata dal sisma del 2016. “Oggi cominciamo lo smontaggio controllato della cella campanaria per ricostruirla con i pezzi originali” ha spiegato il direttore dei lavori, l’ingegnere Stefano Podestà. “Per fare questo – ha aggiunto – rimuoveremo prima i coppi della copertura e man mano scenderemo catalogando tutti i diversi materiali, per poi recuperare quelli utili per la ricostruzione. Questa fase di smontaggio ci terrà impegnati per 60 giorni circa”.

Basilica di San Benedetto. Intanto sono riprese le operazioni propedeutiche alla rimozione delle macerie all’interno della basilica di San Benedetto di Norcia, quasi interamente crollata per il terremoto del 2016. Il cantiere interessa la porzione della chiesa a ridosso della controfacciata. Sarà infatti completata la gabbia metallica che ne garantirà la messa in sicurezza. “In questi giorni si sta realizzando in laboratorio una piattaforma in ferro che verrà montata giovedì all’interno della chiesa e che ci permetterà di arrivare al livello delle macerie, oggi stratificate per circa tre metri di altezza” ha spiegato la soprintendente ai beni culturali dell’Umbria, Marica Mercalli. “E’ stata poi montata una platea in cemento – ha aggiunto – a ridosso della basilica dove si poggerà il braccio meccanico”. Tra i detriti ci sono anche porzioni di campanile crollato, per questo per la selezione delle macerie ci si avvarrà anche del supporto dell’ Istituto superiore per la conservazione ed il restauro.

Continua in Regione l’esame del Disegno di Legge sulla ricostruzione

Continua in seconda Commissione dell’ Assemblea legislativa, la discussione sul disegno di legge predisposto dalla Giunta regionale per la ricostruzione delle zone colpite dal sisma del 2016. Oggi, a Palazzo Cesaroni ha avuto luogo una nuova audizione con le associazioni di categoria e sindacati dopo quella dello scorso primo agosto. Sono stati consegnati per lo più documenti scritti che il presidente Eros Brega si è impegnato a far pervenire a tutti i commissari per discuterne il contenuto nella riunioni previste per la prossima settimana, quando alla riunione della Commissione prenderanno parte la presidente della Giunta regionale, Catiuscia Marini, l’assessore Luca Barberini ed i sindaci del cratere. Domani nuova audizione con le categorie professionali.

L’unico intervento, nell’audizione di oggi, è stato quello del presidente di Federalberghi Umbria, Vincenzo Bianconi che ha parlato anche in rappresentanza degli albergatori di Norcia e della Valnerina. Dopo aver definito “positivo l’approccio generale della nuova legge, che prevede un importante strumento come il ‘master plan’ per lo sviluppo della Valnerina“, ha spiegato come oggi, le aziende stiano definendo i propri progetti di ristrutturazione ed in alcuni casi di ricostruzione ed hanno “assoluto bisogno di una legge ben definita rispetto alla fattibilità degli stessi”. Bianconi, nel rimarcare che “insieme alla definizione degli strumenti tecnici vanno previsti quelli economici non ancora chiari” ha detto che “il passare del tempo significa disintegrare tutto il patrimonio di clientela consolidata”, sottolineando come a Norcia si sia passati “da 3 mila 500 posti letto di comprensorio a 300”.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist