Scuola: salgono a 35 i cluster in Umbria. Sono 3.378 i contatti diretti in isolamento

Written by on 30/01/2021

Scuola: salgono a 35 i cluster in Umbria. Sono 3.378 i contatti diretti in isolamento

Intanto, un coordinamento di genitori e docenti chiede alle istituzioni di non chiudere di nuovo le aule per passare alla Dad

30/01/2021

scuola

Scuola: riapertura in sicurezza per le secondarie di secondo grado

Sono saliti a 35 (dieci in più rispetto all’ultimo rilevamento del 27 gennaio scorso) i cluster Covid presenti in Umbria, cioè due o più casi presenti nella stessa classe scolastica. Emerge dai dati forniti oggi dalla Regione. La maggior parte dei contagi si registrano tra primaria (14) e infanzia (16). In totale, sono stati individuati 173 alunni positivi (92 nella primaria) e 66 casi tra il personale. Nel complesso, i contatti stretti di classe in isolamento al momento sono 3.378. Un quadro che potrebbe spingere le istituzioni regionali a rivedere i provvedimenti sulla chiusura delle scuole umbre, specie nei territori con indici di contagio più elevati.

La situazione dei contagi nelle scuole umbre al 29 gennaio 2021

La situazione dei contagi nelle scuole umbre al 29 gennaio 2021

Lettera aperta di genitori e docenti alle istituzioni

In questo contesto, oltre una quarantina di genitori umbri hanno inviato una lettera aperta alle istituzioni e ai media, per chiedere che si eviti la chiusura delle scuole e scongiurare il ritorno alla didattica a distanza (Dad). “È passata una sola settimana dall’apertura delle scuole secondarie di secondo grado – scrive il coordinamento – e già si pensa alla loro chiusura. Interventi restrittivi su interventi restrittivi, come se fosse una lotta a chi chiude di più, a chi cerca, un po’ come un azzeccagarbugli dei nostri tempi, ad azzeccarci qualcosa in questo mondo pandemico. Una volta chiude il Governo, una volta la regione, una volta lo si chiede di fare ai comuni”.

“Servono nuove modalità di approccio al problema”

Le famiglie chiedono alle istituzioni e agli adulti in generale di agire responsabilmente, per poter dare nuovamente capacità di azione ai ragazzi, cercando nuove strade e nuove modalità di approccio al problema.
“Non siamo pazzi – scrivono ancora nella lettera aperta-: se in dei comuni, il contagio sfiora delle cifre da capogiro, siamo fermamente convinti che sia di assoluta necessità bloccare il virus e istituire dei lockdown. Ma questi devono essere seri, coinvolgendo tutti. Non solo i più giovani. (…) La fascia d’età più colpita ad oggi è quella degli adulti”.

Scuola: “Le nostre proposte…”

La nota è scritta dal gruppo di genitori e docenti che in Umbria ha già firmato sei istanze e presentato il ricorso al Tar contro la Regione per aver chiuso le scuole secondarie di primo grado. Tra le proposte avanzate dal coordinamento, ci sono la migliore organizzazione dei trasporti, l’utilizzo della Polizia municipale per il controllo di fermate e stazioni, il rafforzamento di tracciamento e test da parte del sistema sanitario, l’aumento dei controlli soprattutto sugli adulti.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist