Rsa Seppilli: sindacati ricevuti in Comune a Perugia in attesa di chiarimenti

Written by on 18/11/2020

Rsa Seppilli: sindacati ricevuti in Comune a Perugia in attesa di chiarimenti

"Nostre domande rimaste senza risposta". Così, i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil dopo l'incontro al quale hanno partecipato il sindaco Romizi, l'assessore regionale Coletto e il direttore Dario

18/11/2020

Rsa Seppilli di Perugia

La Rsa Seppilli di Perugia

PERUGIA- Prosegue il confronto tra il Comune di Perugia, Regione Umbria e sindacati, sulla possibile conversione della Rsa  Seppilli in struttura Covid. Stavolta il sindaco Andrea Romizi c’era e c’erano anche i vertici regionali della Sanità, l’assessore Luca Coletto e direttore Claudio Dario, ma le risposte chieste dai sindacati rispetto ad una scelta definita pericolosa, non sono arrivate.

“Le nostre domande sono state sostanzialmente eluse -affermano in una nota i sindacati che hanno partecipato all’incontro in Comune, Cgil, Cisl e Uil di Perugia insieme alle categorie dei pensionati, Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil – in particolare non ci è stato chiarito perché la scelta è ricaduta su una struttura così delicata, come l’ex Grocco Rsa Seppilli, dove insistono moltissimi servizi rivolti anche ai bambini e dove sono presenti persone anziane con ovvie fragilità. Noi continuiamo a pensare che sarebbero state possibili altre soluzioni, evitando compresenze così delicate, ma ci sembra di capire che, nonostante le preoccupazioni del personale, degli utenti e delle famiglie, non si voglia tornare sulla decisione. Noi restiamo contrari a questa scelta, che abbiamo avversato dal primo momento – concludono Cgil, Cisl e Uil– ma a questo punto è fondamentale almeno avere un monitoraggio costante della situazione, non solo al Seppilli, ma in tutte le strutture per anziani della nostra provincia e della nostra regione”.

Intanto, ieri la IV Commissione consiliare Cultura del Comune di Perugia, ha ripreso in esame l’ordine del giorno dei gruppi di centro-sinistra, IPP, PD e Rete Civica Giubilei, con cui esprimono contrarietà  a tale conversione, e chiedono un rafforzamento del personale sanitario. L’ordine del giorno, era già stato discusso nella seduta del 10 novembre scorso; al termine della seduta, è stato respinto a maggioranza dalla commissione.

In particolare, con l’atto i consiglieri impegnano l’amministrazione comunale a intercedere presso la Regione Umbria affinchè l’Assemblea Legislativa torni indietro sulla sua decisione di convertire, seppur in modo parziale e temporaneo, in struttura Covid la Rsa Casa dell’Amicizia Seppilli, sita al terzo piano del Centro servizi ex Grocco, che riunisce una serie di servizi territoriali utili e necessari a larga parte della comunità perugina, bisognosa di quei servizi in modo assiduo o sporadico. Chiedono, inoltre, di intercedere presso la Regione Umbria affinchè l’Assemblea Legislativa ponga rimedio alle principali criticità, mettendo in atto una serie di interventi immediati, a partire dalle assunzioni a tempo indeterminato di personale e dal pieno rispetto della sicurezza di chi lavora.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist