IN ONDA

Z GENERATION


       


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

Progetto mimosa, le farmacie umbre come centri di ascolto per le donne vittime di violenza

Written by on 19/03/2018

Progetto mimosa, le farmacie umbre come centri di ascolto per le donne vittime di violenza

19/03/2018

PERUGIA  – Farmacie come primi ‘centri di ascolto’ per le donne vittime di violenza e quindi come luogo di presidio informativo per la campagna di sostegno e prevenzione contro quello che è considerato un vero e proprio fenomeno sociale. Lo dicono anche i numeri, con 140 femminicidi in Italia registrati nel 2017 e con casi emblematici pure in una piccola regione come l’ Umbria.

Iniziativa E’ il progetto mimosa, nato a Napoli tre anni fa, che ora vedrà anche tutte le farmacie umbre al centro dell’iniziativa con un importante ruolo: quello di luogo in cui è possibile reperire informazioni utili per chi ha timore di rivolgersi, almeno inizialmente, altrove. Farmacie che, oltre ad avere personale a disposizione debitamente formato per fornire tutte le spiegazioni, esporranno così sui banconi locandine e brochure contenti i riferimenti e i numeri telefonici dei principali centri di ascolto accreditati sul territorio e ai quali le donne possono rivolgersi.

Progetto Il progetto è stato presentato oggi a Perugia, al salone d’Onore di Palazzo Donini, da Silvia Pagliacci, presidente di Federfarma Perugia nonché presidente nazionale del Sunifar (sindacato unitario delle farmacie rurali), Maria Cristina Bonanni, vice presidente Federfarma Terni e referente per l” Umbria del ‘Progetto mimosa’, e Angela Margiotta, presidente dell’Associazione farmaciste insieme che per prima a Napoli ha avuto l’idea di supportare le donne che subiscono abusi fornendo loro un primo aiuto in un luogo familiare come può essere la farmacia di fiducia. In prima fila nel sostenere il progetto la Regione Umbria, con la presidente Catiuscia Marini intervenuta in conferenza stampa, “primo governatore regionale a farlo” ha sottolineato Pagliacci.

In Italia L’iniziativa si sta diffondendo in tutta Italia (“11 mila le farmacie aderenti al momento” ha ricordato Margiotta) e ora quindi arriva anche in Umbria. Federfarma Umbria (Unione regionale sindacale dei titolari di farmacia) – è stato sottolineato – ha immediatamente sposato l’iniziativa, consapevole dell’importanza che la farmacia riveste nell” ottica del servizio al cittadino. “Fare della farmacia un centro di ascolto anche su questo tema è l’obiettivo – ha detto Pagliacci – con il farmacista che riesce da sempre a raccogliere i disagi di una comunità e in particolare con la farmacista donna che riesce a capire meglio il malessere femminile e che ora potrà fornire le spiegazioni giuste in merito al delicato tema e con la doverosa delicatezza”. “Accanto al lavoro di istituzioni, forze dell” ordine e magistratura sono felice che ora si aggiunge questo ulteriore importante presidio e quindi ringrazio la rete delle farmacie umbre e di quelle rurali per aver aderito al progetto” ha commentato la presidente Marini.

Prevenzione “Bisogna agire sulla prevenzione – ha proseguito – con un’azione diffusa che coinvolge tanti attori e l’Umbria ha fatto in questo senso un lavoro importante per costruire una rete di servizi, come è stato pure dimostrato poche settimane fa con la firma un protocollo d’intesa per creare una fitta rete antiviolenza”. Un progetto importante quindi che anche per Marini aiuta a combattere “quello che è non solo un bollettino di semplice cronaca ma un fenomeno sociale, ed in Umbria in particolare visto che la nostra regione è stata al centro, anche di recente, di episodi molto gravi”.

Riuscita Il progetto nelle farmacie umbre partirà da domani, e con molte aspettative sulla buona riuscita. Chiedere aiuto quando si è vittime di violenza, psicologica o fisica – è stato infatti evidenziato in conclusione – non è semplice, ma la nascita di iniziative e soprattutto poter contare su luoghi di fiducia dove si può essere ascoltati, come appunto la farmacia, può aiutare le vittime ad intraprendere la strada per uscire dal tunnel.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist