Coronavirus, Giottoli: “Dal Comune di Perugia un aiuto ma chi può paghi”

Gabriele Giottoli, assessore allo Sviluppo economico al Comune di Perugia 01/04/2020

Coronavirus, Giottoli: “Dal Comune di Perugia un aiuto ma chi può paghi”

Gabriele Giottoli, assessore allo Sviluppo economico al Comune di Perugia
del 01/04/2020 ore 08:30

Coronavirus e ricadute economiche. Per i Comuni italiani posticipare il pagamento di alcune tasse o addirittura, come chiede qualcuno, andare alla loro sospensione per un periodo di tempo è scelta non facile. In ballo ci sono gli equilibri di bilancio e sopratutto l’erogazione dei servizi essenziali. Traduzione: senza entrate o con entrate differite si possono aprire problemi di carattere gestionale. Dunque, la scelta non è facile. Certo il momento per numerosi cittadini è molto difficile: la chiusura di gran parte delle attività economiche sta avendo ricadute negative per quanto riguarda sia gli imprenditori che i lavoratori. Ma in Umbria come si stanno muovendo i Comuni? Nel capoluogo, Palazzo dei Priori, ha deciso di posticipare il pagamento della Tari (Tassa sui rifiuti in scadenza il 3 aprile) senza che questo comporti sanzioni così come analoga misura è stata presa sul versante delle rete per gli asili nido e scuole materne che sono di competenza del Comune. Di queste scelte, ma anche di altro, abbiamo parlato nella rassegna stampa di questa mattina con l’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Perugia, Gabriele Giottoli.

Responsabilità  “In questo momento il rinvio del pagamento di alcune tasse che dicano sulle spalleggi cittadini e imprese – dichiara Giottoli – ci è sembrata l’unica strada da percorrere per venire incontro a tanti nostri concittadini che si trovano in uno stato di estrema difficolta a causa della chiusura della maggioranza delle attività produttive decisa dal governo per fronteggiare la pandemia. Il Comune di Perugia si è mosso immediatamente e ha fatto certe scelte ma anche mandando un messaggio molto chiaro a tutti coloro che invece sono in grado di poter pagare: chi può paghi perché questo aiuterebbe il Comune ha poter continuare a fornire servizi essenziali ai cittadini – continua l’assessore – e aiutare così chi invece si trova in difficoltà. In questo momento le persone che sono in grado di fare fronte alle scadenze riguardante le tasse devo dimostrare un grande senso di solidarietà e responsabilità e tutti noi siamo sicuri che i perugini risponderanno come sempre hanno fatto nei momenti di difficoltà: mostrando senso di responsabilità e grande generosità”.

Disciplina Per quanto riguarda, poi, l’aspetto del rispetto  delle regole dovute alla quarantena imposta come misura per fronteggiare il Covid 19, Giottoli traccia un quadro positivo dell’atteggiamento tenuto fino ad oggi dalla cittadinanza: “C’è stato un momento di comprensibile smarrimento iniziale, dopo di che Perugia e la stragrande maggioranza dei perugini ha seguito le regole e fatto tutto quello che in questo momento ci viene chiesto. La città ha risposto al meglio in una fase difficile per tutti”.

Solidarietà Ma per quanto riguarda le risposte c’è anche quella di una solidarietà diffusa che nel capoluogo si è manifestata subito da più parti: “Quello della solidarietà è l’aspetto più bello in questo momento – rimarca Giottoli – perché arriva da vari settori della cittadinanza: laici, cattolici e associazioni di vario genere hanno intrapreso la strada del mettere in campo piccolo gesti di quotidiano aiuto ai più deboli e fragili che in momenti come questi ha un grande valore. Ora è il momento di unirci tutti, fare un comune sforzo – conclude – e mettere da parte le polemiche: stare insieme e fare comunità è l’unico modo per affrontare e vincere questa terribile sfida che abbiamo di fronte”.

Rassegna stampa – Umbria

Presentato da Pierpaolo Burattini

Leggi




Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist