Perugia – Vis Pesaro 2-1. Il Grifo sfonda nella ripresa e fa tris di vittorie

Written by on 25/10/2020

Perugia – Vis Pesaro 2-1. Il Grifo sfonda nella ripresa e fa tris di vittorie

25/10/2020

PERUGIA – Il Perugia dopo le due vittorie consecutive, con il morare rinfrancato, si ritrova al Renato Curi per affrontare una Vis Pesaro che viaggia nelle zone basse della classifica ma che ha molto da recriminare per gli ultimi risultati negativi.
Fabio Caserta che non si fida delle apparenze, ha predicato calma e piedi per terra alla vigilia, e dovendo fare ancora a meno di Burrai, Minesso e Kouan ha poche alternative, soprattutto a centrocampo, conferma quasi in blocco l’11 schierato a Legnago con le uniche variazioni di Rosi per l’acciaccato Negro e di Favalli per Crialese, sempre presente fin qui.
Davanti a Fulignati dunque, nel 3-5-2 la difesa a tre è composta da Rosi, Angella e Monaco, le corsie sono presidiate da Elia e Favalli con Sounas, Dragomir e Moscati a centrocampo. In attacco confermati Murano e Melchiorri.
Anche Galderisi dall’altra parte schiera il suo 3-5-2 con la coppia composta da De Feo e dall’eugubino Ettore Marchi.

La prima azione della partita è della Vis Pesaro sulla fascia sinistra chiusa in sicurezza dalla difesa del Grifo. Il quarto d’ora seguente è tutto di marca biancorossa che ha il predominio della metà campo e costruisce bene soprattutto sulla fascia sinistra. L’intesa tra Dragomir e Favalli produce una buona mole di gioco soprattutto a favore di Melchiorri che all’undicesimo minuto lascia sul posto due difensori e prova la sponda per Sounas che non arriva sul pallone lungo sul secondo palo. Dopo il quarto d’ora è Melchiorri, che sugli sviluppi di un contropiede raccoglie il pallone sulla fascia di sinistra, si accentra e taglia tutto il campo a servire Elia in corsa verso l’area di rigore. Il numero 7 si allunga troppo il pallone e Bastianello chiude in sicurezza.
Il Perugia costruisce ma nell’ultimo passaggio non trova mai la giusta misura per finalizzare e sul finale del primo tempo la Vis Pesaro prende coraggio e inizia a uscire anche pericolosamente con De Feo che cerca la porta con un tiro rasoterra, infranto sul fondo.
Si va negli spogliatoi dopo un primo tempo senza emozioni con il grifo che ha tenuto il pallino del gioco e la Vis che ha agito esclusivamente di rimessa, subendo la pressione biancorossa ma senza andare mai in difficoltà in area di rigore.

Il secondo tempo si apre con il Perugia che mantiene l’iniziativa e che passa subito in vantaggio. Azione bellissima sull’asse Dragomir Melchiorri che serve di tacco Murano che guarda Bastianello e insacca sul palo lontano l’1 a 0.

A questo punto la Vis Pesaro si getta in avanti e Melchiorri ha una buona opportunità per il raddoppio, ma il suo destro viene deviato da Bastianello che mantiene in partita i suoi. Poco dopo un Bianchimano subentrato a Murano e assolutamente in serata viene atterrato in area di rigore, ma l’arbitro non fischia facendo infuriare il Curi. Occasioni mancate che come sempre nel calcio si pagano. Alla mezz’ora calcio di punizione per la Vis Pesaro , colpo di testa di Stramaccioni che sfrutta una indecisione di Rosi e Fulignati ed il pareggio è servito. Tutto da rifare per il Perugia che si rimette testa bassa in avanti.

Al 40′ azione sulla destra di Falzerano che prolunga per Bianchimano, cross arretrato per Dragomir che di sinistro di prima intenzione trafigge Bastianello per il 2 a 1. Nel finale la Vis prova a farsi sotto ed è bravissimo Fulignati su Marchi che lo impegna con un bolide di destro a centro area.

Al fischio finale di un incerto Fontana arriva comunque la terza vittoria consecutiva per il Perugia che sale in classifica e si gode un gruppo ritrovato.

 

Tabellino

Perugia (3-5-2): Fulignati; Rosi, Angella, Monaco; Elia, Sounas (58’ Sounas), Moscati (82’ Van Baleghen) Dragomir, Favalli (82’ Crialese) Murano (69’ Bianchimano) Melchiorri

Vis Pesaro (3-5-2): Bastianello; Gennari, Brignani, Stramaccioni; Eleuteri (46’ Giraudo) Gelonese, Pezzi (63’ Ejiaki) Benedetti (63’ Bismark), Tessitore (50’ Nava) De Feo, Marchi

Ammoniti: 54’ Melchiorri; 65’ Ejiaki; 69’ De Feo;

 

 


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist