Perugia – Matelica 2-0. Tre punti senza soffrire prima della settimana decisiva

Written by on 25/04/2021

Perugia – Matelica 2-0. Tre punti senza soffrire prima della settimana decisiva

25/04/2021

PERUGIA – Mancano 180 minuti alla fine del campionato ed il Perugia, dopo aver effettuato il doppio sorpasso su Padova e Sudtirol, si trova da primo in classifica nella condizione di dipendere solo dai propri risultati per conquistare la promozione in serie B. La prima delle due sfide decisive è quella del Curi contro il sorprendente Matelica che ha guadato da matricola il posto play off, e non parte di certo battuto. Per il Grifo l’esigenza è quella di vincere a tutti i costi ed il tecnico biancorosso Caserta recupera Angella e Sgarbi ma solo per la panchina. In difesa dunque confermato Negro con Monaco al suo fianco davanti al portiere Minelli nella difesa che può diventare a 3 con il jolly Vanbaleghem. Sulle corsie Rosi a destra e Crialese a sinistra mentre a centrocampo non mancano Sounan e Kouan. In attacco Minesso sostituisce l’acciaccato Falzerano al fianco di Elia e dietro a Murano.
Dall’altra parte il tecnico Colavitto si affida al trio offensivo composto da Volpicelli, Moretti e Leonetti capace di mettere a segno 35 gol in stagione.

La partita inizia con il possesso palla dei Grifoni ma il primo ingresso in area è per il Matelica con Leonetti a cui Negro toglie il pallone dai piedi. Rosi dapprima pennella un cross per la testa di Elia che non inquadra la porta e poi innesca l’imbucata di Minesso bloccato per fuorigioco. Primi minuti tambureggianti per il Perugia che cerca di velocizzare la manovra producendo una gran mole di gioco per trovare i varchi giusti che però non sembrano esserci. Monaco, oggi capitano, intercetta un pallone a metà campo, lancia Murano che si accentra al limite dell’area ma viene fermato dalla difesa avversaria, Kouan arpiona il pallone ma il tiro è murato dal Matelica. Al quarto d’ora è Sounas a innescare Rosi che con un cross basso va sul sinistro di Muranoil cui anticipo finisce sul fondo. Negro tocca Moretti in corsa ed è il primo ammonito della partita. Alla mezz’ora la sblocca ancora Minesso che recupera un pallone ribattuto dalla difesa al limite dell’area, dopo un tentativo di Murano favorito da un lancio lungo di Negro, il fantasista biancorosso prende la mira e scaraventa il pallone all’angolino. Al 42′ Minelli salva il risultato in uscita su un tentativo di pallonetto di Leonetti, mentre Negro è costretto a lasciare il campo per infortunio sostituito da Angella. Si va negli spogliatoi con il vantaggio biancorosso.

Il secondo tempo si apre con un tiro a giro dal limite dell’area di un indomito Kouan che fa la barba alla traversa. Ancora in attacco l’ivoriano calcia in area di rigore e il pallone viene deviato di mano da De Santis; l’arbitro non ha dubbi, rigore. Mattia Minesso s’incarica della trasformazione e mirando centrale sotto la traversa sigla la doppietta personale e il raddoppio appena all’inizio della ripresa. il Grifo continua a spingere e su cross di destra di Elia è ancora Kouan ad avere l’opportunità del terzo goal ma il tuffo di testa finisce di poco alto. Ancora Perugia senza soluzione di continuità, Minesso serve Vanbaleghem in area cross arretrato e spaccata di Murano che non arriva sul pallone. Al quarto d’ora della ripresa Kouan, diffidato, lascia il campo tra gli applausi per far posto a Salvatore Burrai. Ancora Perugia che tenta di abbassare il ritmo per gestire la partita ma nel frattempo ci prova dal limite con Murano che si esibisce in un tiro a giro che sfiora l’incrocio. L’assetto della squadra di casa assume una sorta di 5-3-2 con Murano e Minesso coppia d’attacco. A un quarto d’ora dalla fine Minesso e Murano escono applauditi dai pochi presenti ed entrano Melchiorri e Falzerano. Partita impeccabile del capitano Monaco e di tutta la difesa che non ha concesso praticamente niente mentre dispiace per l’ennesimo infortunio di Negro che, per quanto ha giocato, ha ampiamente dimostrato il suo valore. Intanto Elia allunga su Melchiorri che punta la porta e defilato esplode un destro che colpisce il palo esterno. Il Matelica ci prova con un tiro a giro di Fracassini che si spegne sul fondo mentre i minuti di recupero sono tre che però non cambiano nulla.

Il Perugia conquista i tre punti, è a metà dell’opera e si giocherà la promozione a Salò domenica prossima dove, visti i risultati delle altre, dovrà vincere ancora.

Il tabellino

Perugia (3-4-2-1): Minelli;  Negro (43′ Angella), Vanbaleghem, Monaco; Rosi, Kouan (60′ Burrai) , Sounas, Crialese; Elia, Minesso (76′ Falzerano); Murano (76′ Melchiorri)

Matelica (4-3-3): Cardinali; Tofanari (74′ Fracassini), De Santis, Magri, Di Renzo; Balestrero (74′ Pizzutelli), Zigrossi (74′ Bordo), Calcagni (86′ Barbarossa); Volpicelli, Moretti, Leonetti (58′ Franchi)

Ammoniti: 20′ Negro; 49′ Balestrero; 51′ Zigrossi; 60′ Di Renzo

Reti: 27′ Minesso; 49′ Minesso (R)

Reti: 27′ Minesso


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist