Perugia – Legnago Salus 4-0. Il Grifo abbatte il muro dei veneti e dilaga alla distanza

Written by on 17/02/2021

Perugia – Legnago Salus 4-0. Il Grifo abbatte il muro dei veneti e dilaga alla distanza

17/02/2021

PERUGIA – Torna in campo il Perugia a 10 giorni dall’ultima sfida con il Mantova dopo il rinvio tra le polemiche della gara interna contro la Fermana e lo fa per affrontare sempre al Curi il Legnago Salus, matricola del girone B che dopo un inizio brillante attraversa un momento di difficoltà con una sola vittoria nelle ultime 6 giornate. I grifoni invece viaggiano, rinvii a parte, a vele spiegate e vogliono superare l’ostacolo senza sprecare tante energie che serviranno nelle prossime settimane fitte di impegni.
Fabio Caserta recupera solo per la panchina Minesso, Melchiorri e Murano, ma deve fare a meno, sempre in attacco, di Vano ancora infortunato. Recuperano sempre per la panchina Rosi e Monaco. Il tecnico quindi conferma in toto l’undici titolare contro il Mantova schierando Fulignati tra i pali, difesa a 4 con Cancellotti, Sgarbi, Angella e Favalli, a centrocampo Burrai con Kouan e Sounas, mentre in attacco Elia e Falzerano supportano Bianchimano.
Dall’altra parte Bagatti deve rinunciare a Bulevardi, Gasperi, Yabre e Pellizzari, e si affida all’esperienza di capitan Perna e del promettente Lovisa.

La prima azione della partita è per la squadra ospite con un calcio di punizione dalla trequarti. Giacobbe tenta il tiro in porta che va però altissimo sopra la traversa. I calci da fermo potrebbero essere la chiave di un match nel quale gli ospiti già appaiono sostanzialmente chiusi dietro la linea della palla e con un Perugia in difficoltà a sfondare il muro difensivo ospite. Il primo calcio piazzato per il Perugia è a cura di Salvatore Burrai e finisce di poco a lato del palo di destra al 10′. Gli spazi sono tutti costantemente occupati e per i due esterni del Perugia non c’è mai modo di arrivare ad aggredire l’area in maniera pericolosa. Favalli e Cancellotti supportano il lavoro di Falzerano ed Elia sulle corsie e proprio da una manovra combinata di Falzerano e Cancellotti arriva l’occasione del vantaggio alla mezz’ora sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Favalli da fuori area mira e tira dritto verso la porta, Perna ribatte, Kouan fa velo ed Elia dal limite tira una bordata di destro a incrociare che s’insacca imprendibile sotto il “sette”. Con il vantaggio in cascina il Grifo ha qualche spazio in più a disposizione e nel finale Bianchimano, favorito da una carambola, spreca l’occasione del raddoppio dopo essersi portato la palla sul sinistro calciando a lato.

Il secondo tempo si apre senza cambi per le due squadre che rientrano in campo con lo stesso assetto. La squadra ospite dovendosi allungare per tentare di recuperare il risultato lascia spazio al Perugia che si fa da subito pericoloso. I primi tentativi sono tutti da tiri piazzati, prima Angella spunta in area per finalizzare un calcio d’angolo ma il pallone sfila a lato, poi Burrai dalla distanza prova la botta e Pizzignacco si supera per salvare la porta.

Il goal del raddoppio nasce su un’azione rocambolesca in area, sul rinvio di un difensore avversario che impatta su Bianchimano; il pallone schizza sui piedi di Elia che controlla trova la porta infilando il pallone tra le gambe del portiere. Prima della mezz’ora Caserta decide una serie di cambi con il rientro in campo di Rosi e di Federico Melchiorri, oltre che di Di Noia, Minesso e Vanbaleghem. L’ingresso di Melchiorri contribuisce a far si che i grifoni possano dilagare,  dapprima favorendo Falzerano che si mangia il goal del 3 a 0 calciando e poi rubando un pallone a centrocampo che diventa l’occasione sui piedi di Bianchimanto, su assist di Di Noia. L’attaccante scaraventa il pallone in porta e trova così il terzo goal in due partite prima di lasciare il campo per Minesso.

Sull’altro fronte ci prova Antonelli su tiro di Chakir ma niente da fare, la porta del Perugia resta inviolata.

L’ultimo minuto del match consegna il poker ai Grifoni con il calcio di rigore concesso per una spinta in area su Melchiorri, che trasforma il definitivo 4-0.

Il Grifo conquista i 3 punti dilagando alla distanza dopo una prima mezzora difficile e attende i risultati delle altre nella corsa verso la vetta.

Il tabellino

Perugia (4-3-2-1): Fulignati; Cancellotti (62′ Rosi), Sgarbi, Angella, Favalli; Sounas, Burrai (72′ Vanbaleghem), Kouan (62′ Di Noia); Falzerano, Elia (72′ Melchiorri); Bianchimano (79′ Minesso)

Legnago Salus (4-3-3): Pizzignacco; Zanoli, Bondioli, Stefanelli, Ricciardi; Giacobbe, Perna (66′ Morselli), Lovisa (72′ Girgi);  Buric (58′ Chakir), Rolfini (67′ Grandolfo), Lazarevic (58′ Antonelli)

Reti: 29′ Elia; 59′ Elia; 76′ Bianchimano; 90′ Melchiorri (R)

Ammoniti: 34′ Sgarbi; 69′ Lovisa; 90′ Melchiorri


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist