IN ONDA

Privato: Rassegna stampa

Presentato da Pierpaolo Burattini

Condotta da Pierpaolo Burattini[...]


Info and episodes

PROSSIMO PROGRAMMA

GIORNALE RADIO

Perugia – Lecce 1-1. Il Grifo se la gioca anche in 10 ma viene beffato al 90′ su rigore

Written by on 06/03/2022

Perugia – Lecce 1-1. Il Grifo se la gioca anche in 10 ma viene beffato al 90′ su rigore

06/03/2022

Un Perugia arrabbiato ma che vuol voltare avanti torna al Curi dopo le due gare contestate di Benevento e Brescia per tornare a fare punti in ottica play off. L’avversario di turno è il Lecce capolista reduce da due vittorie consecutive su Monza in trasferta e Ascoli in casa. Alvini deve fare a meno di Ferrarini squalificato e Rosi infortunato e valuta le forze dei suoi dopo il tour de force delle ultime settimane. La novità in formazione è Zanandrea in difesa con Angella e Sgarbi. A centrocampo Segre a sorpresa in regia con Santoro e Kouan ai suoi fianchi. Sulle corsie Falzerano torna a destra e Lisi a sinistra, mentre in attacco l’ec Olivieri affianca De Luca. Dall’altra parte Baroni non ha a disposizione Gargiulo, Faragò, Di Mariano e Plizzari non convocati e nonostante uno Strefezza a mezzo servizio in panchina, vara un undici spregiudicato con Ragusa sulla linea di centrocampo e Rodriguez accanto a Coda e Listkowski.

Il primo pallone pericoloso del match parte dai piedi di Kouan verso il centro dell’area, nessuno si muove e De Luca ci prova ma il tocco spinge solo il pallone fuori. Le due squadre si studiano senza osare troppo con una predominanza degli ospiti e con i biancorssi ad agire in contropiede.

Mentre i tifosi alzano forte la voce è un due contro due a infiammare l’area del Lecce ma De Luca non allunga su Olivieri, ci prova da solo e il pallone s’infrange su Lucioni.

Al 25’ è Coda per la squadra ospite a tentare per la prima volta di impensierire la porta biancorossa ma Chichizola para in sicurezza, come anche sul tiro di Rodriguez, la cui occasione era nata da un pallone sfuggito a Zanandrea.

Una partita che si dipana insidiosa: il Lecce è pericoloso ogni volta che si avvicina all’area, l’incidenza dei cartellini gialli potrebbe condizionare l’approccio dei giocatori e, soprattutto a centrocampo, il pressing avversario e la difficoltà di andare sulle seconde palle penalizzano la manovra.

Gli ultimi cinque minuti della partita succede di tutto: De Luca ammonito per aver toccato un giocatore in corsa, calcio di punizione. Sulla barriera Kouan salta con un braccio forse leggermente scomposto: espulsione per somma di ammonizioni e grandi proteste con cui si va negli spogliatoi.

Il secondo tempo inizia con Coda e Barreca che duettano in area ma poi non si capiscono e l’opportunità sfuma.

Rogriguez in corsa supera Curado e attenta alla porta di Chichizola che salva il risultato con una grande parata.

Olivieri e De Luca ci provano senza tregua e il Perugia con il nuovo assetto messo in campo sembra essere addirittura più offensivo che in dieci.

Sull’ennesimo allungo di Olivieri per De Luca il numero 8 si trova a tu per tu con Gabriel che per anticipare l’attaccante allunga la gamba troppp e si stira: costretto a uscire.

L’innesco di Burrai è prodigo di risultati, prima favorendo la spizzata di Curado su cui non era riuscito ad arrivare De Luca e poi lanciando sul filo di fuorigioco Olivieri che, dopo essersi bevuto due difensori e il portiere, sigla il vantaggio.

Mentre la Curva Nord esplode in un grido liberatorio ci sono troppi sassolini nelle scarpe di coloro che calcano la panchina leccese verso Olivieri e Alvini vede bene di fargli prendere il meritato applauso uscendo dal campo.

Il Lecce si riversa nella metà campo biancorossa e si rende pericoloso in due occasioni con Mayer su cui è sempre bravo Chichizola.

Al 44’ un tocco di mano in piena area di Santoro determina il rigore per il Lecce con Coda che segna, seppur con il brivido perchè Chichizola aveva intuito la direzione.

Si conclude in pareggio un match che i Grifoni e i loro tifosi avrebbero meritato di vincere per cuore, forza e temperamento.

Tabellino

66’ Olivieri; 89’ Hjulmand (R)

Ammoniti: 17’ Listkowski; 21’ Kouan; 28’ Falzerano ; 41’ De Luca ; 46′ Rodriguez; 49’ Blin; 64’ Olivieri; 63’ Calabresi; 72’ Tuia; 80’ Mayer
Espulso: 45’ Kouan

Perugia (3-5-2): Chichizola; Sgarbi, Angella, Zanandrea (74’ Beghetto); Falzerano (46’ Curado) Kouan, Segre, Santoro, Lisi (46’ Burrai) Olivieri (74’ Matos), De Luca

Lecce (4-3-3): Gabriel (62’ Bleve); Calabresi, Tuia, Lucioni, Barreca (82’ Gallo)Blin (58’ Helgason), Hjulmand, Ragusa (82’ Asencio) Listkowski (58’ Mayer) Coda, Rodriguez;


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist