Perugia in lutto per la scomparsa di Enrico Vaime

Written by on 29/03/2021

Perugia in lutto per la scomparsa di Enrico Vaime

Nato nel capoluogo umbro nel 1936, era considerato uno dei più grandi autori radiofonici e televisivi. Il ricordo del Teatro Stabile dell'Umbria, con il quale aveva collaborato

29/03/2021

Enrico Vaime

Enrico Vaime

PERUGIA- Enrico Vaime, considerato uno dei più grandi autori radiofonici e televisivi, è morto ieri, domenica 28 marzo al Policlinico Gemelli di Roma, all’età di 85 anni.

Era nato a Perugia il 19 gennaio 1936 e aveva lavorato dal 1960 alla Rai, dove era entrato come vincitore di concorso, firmando per la tv circa duecento programmi di successo quali Quelli della Domenica, Canzonissima, Tante scuse e Risatissima. In coppia con Italo Terzoli è stato l’autore di tutti i successi di Gino Bramieri, dal radiofonico Batto quattro al varietà televisivo G.B: Show.

Con Maurizio Costanzo la sua ultima esperienza in tv, S’è fatta notte, dal 2012 al 2016.

Fra le sue commedie musicali Felicibumta, Anche i bancari hanno un’anima, La vita comincia ogni mattina e tante altre. In radio ha collaborato a centinaia di programmi e per venticinque anni ha condotto Black Out, su Radio2 il sabato e la domenica mattina.

Ha pubblicato numerosi libri, fra cui Amare significa, Tutti possono arricchire tranne i poveri, Le braghe del padrone, Perdere la testa, Non contate su di me, Black Out, Quando la rucola non c’era, I cretini non sono quelli di una volta, Anche a costo di mentire, Gente per bene – Quasi un’autobiografia.

Una straordinaria capacità comunicativa

Enrico Vaime, era particolarmente apprezzato dal pubblico come dalla critica per la sua comunicativa, sia nelle trasmissioni radiofoniche e televisive, sia nelle pagine dei suoi libri di critica televisiva, è sempre stata caratterizzata da un intelligente umorismo e da una garbata ma pungente ironia.

Il ricordo dello Stabile dell’Umbria

Il Teatro Stabile dell’Umbria ricorda con grande affetto e stima Enrico Vaime, uno dei nostri più grandi e popolari autori radiofonici, televisivi e teatrali.

Molto legato a Perugia, città dove era nato, nel 2004, per lo Stabile umbro, aveva firmato, insieme a Nicola Fano, lo spettacolo I Quattro Moschettieri, debuttato al Teatro Pavone. La commedia, che vedeva tra i protagonisti Simona Marchini e Antonello Fassari, prendeva ispirazione dai due libri che la Buitoni-Perugina, pubblicò tra il 1935 e 1937, autori Angelo Nizza e Riccardo Morbelli, illustrati con grande gusto da Angelo Bioletto. I libri erano l’adattamento narrativo delle trasmissioni Rai delle Avventure dei quattro moschettieri, che ebbero un enorme successo e segnarono la storia della radio, seguiti dalla fortunata raccolta di figurine, che appassionò tutta l’Italia, divenendo una vera e propria mania: ancora è rimasta mitica l’introvabile figurina del Feroce Saladino.

Vaime e Fano nell’elaborazione drammaturgica, mescolando dialoghi, canzoni e musica, sketches e coretti, erano riusciti a recuperare il fascino delle atmosfere e della teatralità di quegli anni in uno spettacolo di grande successo che si è distinto per essere pieno di vita, musica, fantasia nelle rievocazioni e divertimento delle citazioni, grazie anche alla regia di Gigi Dall’Aglio, anche lui artista recentemente scomparso, un’altra grande perdita per il mondo teatrale e per lo Stabile umbro per il quale aveva diretto diversi spettacoli, tra i quali Francesco delle creature, L’histoire du soldat e Laudes.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist