Perugia, il sindaco Romizi cambia l’ordinanza: locali aperti fino a mezzanotte e più controlli

Written by on 28/05/2020

Perugia, il sindaco Romizi cambia l’ordinanza: locali aperti fino a mezzanotte e più controlli

28/05/2020

PERUGIA – Palazzo dei Priori cambia l’ordinanza. Il dado è tratto: non più chiusura alle 21, ma alle 24. Un consistente dispiegamento delle forze dell’ordine e l’utilizzo di una sessantina di uomini e donne della protezione civile che cercheranno di sensibilizzare i giovani. Verrà firmata giovedì la nuova ordinanza in cui il sindaco, Andrea Romizi, allenterà le maglie delle decisioni prese sabato mattina dopo gli assembramenti in centro della notte precedente. Già subito dopo l’adozione dell’ordinannza “coprifuoco” sono state tantissime le lamentele da parte di titolari di esercizi commerciali, stremati da mesi di chiusura che non hanno accettato di buon grado la chiusura anticipata alle 21, eccezion fatta per i ristoranti. Poi lunedì, un primo confronto in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza in Prefettura e ieri l’aggiornamento in cui sono state prese le decisioni operative. Già 24 ore prima infatti si era detto che se nulla fosse successo nelle serate che mancano a venerdì, l’ordinanza poteva essere rivista.

Sforzo Adesso è lo stesso sindaco, Andrea Romizi, a spiegare come: “E’ uno sforzo corale da parte di tutti, questo deve essere chiaro per avere maggiore sicurezza. Oltre alla maggiore presenza di forze dell’ordine ci sarà la protezione civile. Stiamo cercando di allestire un infopoint in cui verrà spiegato quali sono i rischi di assembramenti e di passaggi di bicchieri o sigarette. Stiamo anche cercando di reperire un numero sufficiente di mascherine per distribuirle a chi non le avrà. L’obbligo di indossarle infatti rimarrà”.

Tampone Come rimarrà quello del divieto di vendita di lattine e vetro. In centro verranno messi anche dei cartelloni informativi per sensibilizzareil popolo della notte.  Intanto, dopo i fatti di venerdì scorso e l’invito del Comune a prenotare un tampone gratuito, anche ieri sono arrivate molte richieste. Sono stati in 147 ad aver chiamato la protezione civile per prenotare un test nelle ultime 24 ore. E si aggiungono ai 132 di lunedì. Le analisi – fatte in modo anonimo – inizieranno stamattina al Coc di Santa Lucia in modalità pit-stop e andranno avanti fino all’inizio della prossima settimana. Il comune ha invitato chiunque era presente a farsi il tampone. Realisticamente c’è anche il rischio che si presenti qualcuno che neanche era in centro venerdì notte. Ma, per dirla con l’assessore Luca Merli, si farà qualche tampone in più.


Umbria Radio in Streaming

Streaming

Current track

Title

Artist